Mobilità, Legambiente accusa il Comune Arcidiacono: “Previsti 300 mila € per Ztl” - QdS

Mobilità, Legambiente accusa il Comune Arcidiacono: “Previsti 300 mila € per Ztl”

Gabriele Patti

Mobilità, Legambiente accusa il Comune Arcidiacono: “Previsti 300 mila € per Ztl”

mercoledì 10 Luglio 2019 - 07:00
Mobilità, Legambiente accusa il Comune Arcidiacono: “Previsti 300 mila € per Ztl”

Ancora polemiche su “Via Dusmet”, ma l’assessore assicura che non sarà riaperta al traffico

CATANIA – “Legambiente lotta contro i mulini a vento”. Giuseppe Arcidiacono, assessore alla mobilità del Comune etneo, la questione la chiuderebbe così. Ma la polemica sulla riapertura di via Dusmet al traffico veicolare e l’istituzione delle Ztl nel centro storico sembrano voler tener ancora banco tra le vie cittadine. Tutto per via di quell’annuncio per agevolare i commercianti della pescheria, da un lato e snellire il traffico domenicale, dall’altro. Un innesco che ha aperto il dibattito tra favorevoli e contrari.

“Da parte dell’assessore Porto – sostiene Arcidiacono – c’era la volontà di emettere un’ordinanza che prevedesse l’apertura al traffico di via Dusmet, solo per la domenica, per limitare il traffico attraverso due arterie”. Una volontà che è rimasta tale dal momento che non c’è nessun provvedimento che dispone la riapertura della via Dusmet al traffico veicolare. “Se ne parlerà – prosegue l’assessore – quando raddoppieremo i parcheggi di parco Borsellino e vedremo come cercare di dare udienza ai commercianti della zona. Al momento la situazione è ferma”.

In assenza di un vero e proprio provvedimento, Legambiente Catania ha comunque deciso di avviare una campagna contro quella che rispecchia una proposta, messa nero su bianco, del programma elettorale dell’Amministrazione Pogliese. “Quei 176 metri di strada – sostiene Viola Sorbello di Legambiente Catania – non influiscono sul flusso di traffico della zona poiché si tratta di una strada secondaria anche secondo il Pgtu (Piano generale del traffico)”.

Secondo l’associazione, sul piano della mobilità sostenibile Catania rimane “gravemente” indietro rispetto a Palermo. “Questa amministrazione – si legge in un comunicato – mette in campo interventi medievali che non sono sostenibili e che stanno portando la città, già in dissesto economico, verso un gravissimo degrado sociale e ambientale”.

Per Legambiente l’assessorato alla Mobilità “studia e adotta soluzioni di fluidificazione del traffico automobilistico, allargando strade, riaprendo Ztl, eliminando le aree pedonali in centro storico”. Ma la replica dell’assessore Arcidiacono non tarda ad arrivare. “Per le Ztl, non funzionanti a causa della precedente amministrazione – promette Arcidiacono -, prevediamo di investire 300 mila euro per l’installazione di telecamere ai fini dell’introduzione di un sistema integrato di videosorveglianza che possa limitare veramente l’accesso veicolare alle zone a traffico limitato”.

Installazione che l’Amministrazione si ripromette di portare a compimento a settembre. “Un percorso che porterà all’istituzione di tante zone pedonali per dare al centro storico il respiro che merita”. La gestione del servizio verrà affidata in convenzione a una delle partecipate comunali. In pole ci sono Sostare e Multiservizi. . “Ma non c’è nulla di sicuro ancora – conclude l’assessore -. Stiamo valutando”.

Tag:

Potrebbe interessarti anche:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684