Morto Angelo Scandurra, visionario poeta ed editore - QdS

Morto Angelo Scandurra, visionario poeta ed editore

redazione web

Morto Angelo Scandurra, visionario poeta ed editore

venerdì 08 Gennaio 2021 - 10:41
Morto Angelo Scandurra, visionario poeta ed editore

Aveva settantadue anni, era giornalista da trentacinque ed era stato anche sindaco di Valverde, la cittadina etnea in cui ha vissuto fondando due case editrici e puntando sulla forza della Cultura

“Ogni cuore è solo, unico, irripetibile, e ogni cosa ha un proprio cuore, solo, unico, irripetibile”.

E’ un verso di Angelo Scandurra, il poeta-editore morto la notte scorsa a settantadue anni in ospedale a Catania dove era stato ricoverato per un problema cardiaco. Secondo quanto riferisce la famiglia, proprio quando
le sue condizioni sembravano in miglioramento, improvvisamente è morto.

“Bedduvirdi” Paese della Cultura

Scandurra, da trentacinque anni iscritto all’Albo dei giornalisti come pubblicista, è stato un visionario e un grande intellettuale e seppe edificare un “Paese della Cultura” proprio nella sua “Bedduvirdi”, come amava definire la cittadina alle falde dell’Etna in cui abitava.

Lì aveva infatti organizzato diversi eventi artistici e sociali, fra i quali il “Premio per la Vita” e “l’Estateteatromusica”.

Una delle voci più singolari della poesia

Laureato in lettere moderne, era considerato una delle voci più significative e singolari della poesia contemporanea.

Tra le sue opere, edite anche in Svezia, negli Stati Uniti e in Spagna, vanno ricordate “Fuori dalle mura” (1983, finalista al Premio Viareggio), “L’impossibile confine” (1989, vincitore del Premio Cilento-Pinto e finalista al Premio Viareggio-Rèpaci), “Trigonometria di ragni” (1993), “Appunti per un colloquio forzato” (2000, da cui è stato tratto il testo teatrale “Per un colloquio forzato”), “Criteri di fuga” (1998), “Il bersaglio e il silenzio” (2003) e “Quadreria dei poeti passanti” (2009).

Nel 2019, in seno alle manifestazioni per Matera Capitale della Cultura europea, alcuni suoi testi, insieme a quelli di Omero, Milton, Keats e Cvetaeva, dedicati alla figura di Demetra, sono stati inseriti in una composizione musicale del maestro Sergio Lanza, cantata e recitata dal titolo Chthon.

Il compianto poeta Luca Canali lo aveva definito “un San Francesco della poesia assolutamente e aspramente laica”.

L’editoria e il teatro

Attivo anche nel teatro – aveva fondato negli anni settanta il “Gruppo Teatro Nuovo” -, nel 1985, con altri intellettuali, aveva dato vita alla rivista mensile “Il Girasole”. L’anno dopo aveva creato “Il Girasole Edizioni” e nel 2012 le “Edizioni Le Farfalle” con cui pubblicò oltre cento libri di poesia, narrativa, saggistica e arte, firmati da importanti autori italiani e stranieri.

Dal 2003 al 2009 fu direttore artistico della sezione Arte di “Etnafest”,
rassegna internazionale di arte, cinema e musica organizzata dalla Provincia etnea.

Sindaco di “Bedduvirdi”

E per quasi dieci anni, dal 1994 al 2003, Angelo Scandurra sedette anche sulla poltrona di sindaco di Valverde: nella sua “Bedduvirdi” seppe condurre altri poeti come Mario Luzi, scrittori come Gesualdo Bufalino, registi come Michelangelo Antonioni, pittori come Salvatore Fiume e Piero Guccione, attori come Pupella Maggio, Valeria Morricone e Gigi Proietti, solo per citarne alcuni.

L’amicizia con Vasco Rossi

Riuscì a portare sul palco di Valverde anche il suo amico Vasco Rossi, convincendolo a recitare le sue poesia in piazza. E il cantante, innamoratosi della cittadina, acquistò un casale nelle campagne di “Bedduvirdi”.

Vasco si chiama, tra l’altro il secondogenito di Scandurra, che ha 39 anni. A lui, alla signora Teresa e all’altro figlio, Rosario, vanno le condoglianze della redazione del Qds.

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684