Mostre, cinque artisti per "Giardini di luce" a Taormina - QdS

Mostre, cinque artisti per “Giardini di luce” a Taormina

redazione web

Mostre, cinque artisti per “Giardini di luce” a Taormina

martedì 27 Luglio 2021 - 08:48

Nel Grand hotel Timeo esclusive opere site-specific per una collettiva d'arte contemporanea en plein air con Evangelisti, Alfieri, De Mitri, Fardy Maes e Dall'Osso

I giardini del Grand Hotel Timeo, Belmond Hotel, di Taormina ospitano la prima edizione di “Giardini di luce”, collettiva d’arte contemporanea en plein air di installazioni luminose, che rimarrà a disposizione degli ospiti e dei visitatori per l’intera stagione 2021.

Le esclusive opere site-specific sono state realizzate da cinque famosi artisti contemporanei e light designers che, unendo arte e natura, hanno creato un percorso fatto di luce e splendore, sotto la guida di Vittorio Erlindo, curatore della Biennale Light Art di Mantova, che ha voluto esaltare la bellezza dei giardini ideati dalla naturalista inglese Florence Trevelyan con creazioni artistiche ispirate dagli elementi più suggestivi del grande parco terrazzato.

Gli artisti con la loro arte e immaginazione hanno realizzato opere straordinarie ispirate dai giardini del Grand Hotel Timeo e con un unico elemento in comune: la luce.

Il primo è Nicola Evangelisti che, utilizzando la luce di wood e seguendo la via del minimalismo, trae ispirazione dalla Chiesa di San Giuseppe di Taormina, per realizzare “Il Tempio della Luce”.

Nino Alfieri decide invece di combinare materiali ed elettronica per realizzare opere di “Archeo Sky”, dipingendo l’interno di due giare in terracotta disseminate in giardino.

Giulio De Mitri, con oltre 40 anni di presenza nelle arti visive, ha sempre lavorato su progetti in grado di generare estremo coinvolgimento emotivo e spirituale nel fruitore.

Non facendo eccezione nemmeno stavolta, con le sue quindici Farfalle.

Fardy Maes realizza “Il Terrazzo dei cieli sfuggenti”, un grande specchio orizzontale che invita il visitatore a guardarsi riflesso nel cielo e ad ammirare la natura specchiata capovolta con la sola luce del giorno.

Lo scultore Davide Dall’Osso con le sue opere lavorate in policarbonato riciclato dà vita a installazioni dai tratti fragili, delicati e leggeri ma allo stesso tempo possenti e in grado di confrontarsi con il vasto giardino del Timeo: “Le Teste”, i “Cavalli” e le “Ballerine”.

Tag:

Articoli correlati

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684