Omicron 2, ricerca choc, più contagiosa, letale e pericolosa - QdS

Omicron 2, ricerca choc, più contagiosa, letale e pericolosa

web-la

Omicron 2, ricerca choc, più contagiosa, letale e pericolosa

web-la |
venerdì 18 Febbraio 2022 - 16:52

Omicron 2 sarebbe più pericolosa, più contagiosa e più letale. La cattiva notizia (ancora tutta da confermare e da prendere con le molle), arriva da una nuova ricerca effettuata in Giappone

Omicron 2 sarebbe più pericolosa, più contagiosa e più letale. La cattiva notizia (ancora tutta da confermare e da prendere con le molle), arriva da una nuova ricerca effettuata in Giappone.

La variante BA.2

La variante BA.2 non solo si sta diffondendo più velocemente della Omicron ma potrebbe anche causare malattie più gravi e sembra resistente ad alcuni dei farmaci chiave contro il Covid-19.

Esperimenti di laboratorio, riporta la Cnn, mostrano che BA.2 potrebbe avere caratteristiche che lo rendono capace di causare malattie gravi quanto le varianti precedenti di Covid-19, inclusa la Delta. E come Omicron, sembra sfuggire in gran parte all’immunità creata dai vaccini. Una dose di richiamo ripristina la protezione, rendendo la malattia meno probabile in una percentuale pari al 74%. BA.2 è anche resistente ad alcuni trattamenti, incluso il sotrovimab, l’anticorpo monoclonale attualmente utilizzato contro Omicron.

L’allarme

“Potrebbe essere, dal punto di vista umano, un virus peggiore del BA.1 e potrebbe essere in grado di trasmettersi meglio e causare malattie peggiori”, afferma il dottor Daniel Rhoads, capo sezione di microbiologia presso la Cleveland Clinic in Ohio che ha esaminato lo studio ma non è stato coinvolto nella ricerca. 

Bassetti scettico

«Se una persona ha il raffreddore probabilmente sarà Covid. Questo non significa salire i gradini del patibolo, ma avere il raffreddore da Sars-Cov2 o l’influenza da Sars-Cov2: bisogna che la gente capisca che è una forma influenzale per chi ha il vaccino», aggiunge Bassetti. «Bisogna tornare a una vita normale con il 95% della popolazione in qualche modo protetta dalla malattia grave – dice -. Devono tacere gli uomini dei numeri, si faccia parlare chi questa malattia la sta vedendo: i medici».

«Ci sono persone – sottolinea Bassetti – che hanno costruito fortune dietro al catastrofismo nelle previsioni Covid. Ricordo le previsioni sulle terapie intensive piene e gli ospedali da campo pieni in Gran Bretagna. Non bisogna dimenticare questo: oggi c’è qualcuno che parla della Omicron 2 in relazione a un lavoro giapponese, ma nessuno cita i dati della Danimarca, della stessa Inghilterra e gli studi del Sudafrica». C’è dunque per il primario una corsa a dare brutte notizie.

«Siamo arrivati a un punto nel quale sarebbe giusto, in maniera graduale, togliere ogni restrizione. Resto però stranito da quanto avvenuto in ambito sportivo dove la sottosegretaria allo sport Vezzali ha sbagliato e dovrebbe dimettersi. Invitare Novak Djokovic, leader dei No-Vax, quando in Italia ci sono ancora restrizioni e Green pass anche solo per entrare in piscina e in palestra è vergognoso», rilancia Bassetti: «Siamo un Paese assurdo: facciamo una guerra contro i No-Vax e invitiamo il principale No-Vax al mondo perchè tanto può non farsi la doccia e giocare all’aperto».

Articoli correlati

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684