Palermo, alla Rap “infornata” di 306 operatori ecologici - QdS

Palermo, alla Rap “infornata” di 306 operatori ecologici

Gaspare Ingargiola

Palermo, alla Rap “infornata” di 306 operatori ecologici

giovedì 05 Gennaio 2023 - 08:22

L’azienda che gestisce la raccolta dei rifiuti ha pubblicato il bando per l’assunzione di nuovi dipendenti a tempo pieno e indeterminato. Domande di partecipazione entro il 27 gennaio

PALERMO – La Rap ha indetto un bando per assumere a tempo indeterminato 306 operatori ecologici. I neoassunti saranno inquadrati a tempo pieno (38 ore a settimana incluse domeniche e festivi) al livello J del Contratto collettivo nazionale di lavoro dei Servizi ambientali.

Nella graduatoria finale quindici posti saranno così riservati: cinque agli iscritti negli elenchi delle categorie protette; cinque a chi è inserito negli elenchi approvati da una delibera della Giunta Orlando dell’agosto 2018 per la mobilità interaziendale; altri cinque per i dipendenti con contratto a tempo indeterminato delle altre partecipate comunali. I nuovi dipendenti saranno impiegati nei turni giornalieri, notturni e festivi per attività di spazzamento, raccolta dei rifiuti, tutela e decoro del territorio. Il livello J prevede inoltre mansioni “esecutive semplici, anche utilizzando attrezzature, macchinari o strumenti a motore, nonché veicoli che non richiedono conoscenze professionali specifiche ma un periodo minimo di pratica”.

I candidati potranno presentare la domanda di partecipazione entro il 27 gennaio collegandosi al portale https://rapspa.concorsismart.it. Per procedere alla compilazione dell’istanza serve lo Spid. Due i requisiti minimi richiesti: diploma di istruzione di scuola secondaria di primo grado (la vecchia licenza media) e patente di guida valida. Inoltre concorreranno alla definizione di una prima graduatoria di merito: il voto di diploma di istruzione di scuola secondaria di secondo grado, la categoria della patente di guida, il numero dei figli a carico, il non essere stato occupato a tempo indeterminato nel corso dell’intera vita lavorativa con contratto di lavoro subordinato, l’età del candidato, eventuali titoli che danno diritto alla riserva dei posti previsti dall’avviso di selezione, titoli di precedenza. Per determinare la graduatoria finale si terrà conto della verifica dei titoli allegati alla domanda di partecipazione e del superamento di una prova scritta di idoneità.

“I titoli che danno diritto al punteggio – precisa il bando – devono essere posseduti alla data di scadenza del termine stabilito per la presentazione della domanda di ammissione alla selezione e all’atto dell’assunzione”. Il requisito dell’idoneità fisica alla mansione di operaio sarà invece verificato direttamente dalla Rap prima dell’eventuale immissione in servizio tramite una visita del medico aziendale. È previsto un contribuito d’iscrizione di quindici euro mediante bonifico.

La prima fase della selezione consisterà nella valutazione dei titoli dichiarati dai candidati, la seconda fase nella verifica da parte della Commissione esaminatrice dei titoli allegati alla domanda, la terza fase in una prova scritta di idoneità di cinquanta domande a risposta multipla alla quale saranno sottoposti esclusivamente i primi tremila candidati della graduatoria redatta in base al possesso dei titoli. La prova scritta si supera col voto minimo di 30 su 50, dopodiché si passerà alla stesura della graduatoria definitiva di merito. Le domande a risposta multipla verteranno su cultura generale, nozioni di base di igiene ambientale, di gestione rifiuti e raccolta differenziata, nozioni di base in materia di sicurezza sul lavoro, diritti e doveri dei lavoratori, elementi del Codice della strada. Per la soluzione dei quesiti i candidati avranno a disposizione cinquanta minuti.

“Il percorso di rilancio avviato dalla Rap – ha detto l’amministratore unico Girolamo Caruso – deve necessariamente passare non solo da una riorganizzazione del personale ma anche da un ampliamento dell’organico. Dopo l’avviso pubblico dei 46 autisti, per il quale è prevista il prossimo 16 gennaio la prova preselettiva degli ammessi presso il San Paolo Palace, pubblichiamo un ulteriore bando per assumere 306 operai. Queste assunzioni sono necessarie a colmare le caselle di organico ormai vuote da diverso tempo. Visto che nel triennio 2023/2025 ci sarà l’esodo a vario titolo di ulteriori 170 unità, abbiamo previsto che dalla graduatoria finale di questa selezione si potrà attingere per tre anni per ulteriori fabbisogni futuri. Le imminenti assunzioni di 352 unità, tra autisti e operai, diventano necessarie considerando anche che il prossimo anno inizieranno ad arrivare alla Rap oltre 270 tra mezzi ed attrezzature, nell’ambito dei finanziamenti Pon Metro, soprattutto nell’intento di potenziare la raccolta differenziata”.

Restando in tema di partecipate, da notare che la promessa rivoluzione delle governance aziendali entro la fine dell’anno non è avvenuta. Al contrario, nel centrodestra le trattative sembrano ancora in alto mare e il sindaco Roberto Lagalla ha dovuto fare di necessità virtù prolungando gli incarichi ai dirigenti nominati dal predecessore Leoluca Orlando. A novembre l’ex rettore aveva assegnato per tre mesi l’incarico di amministratore unico dell’Amg al vice presidente Domenico Macchiarella. Il 28 dicembre si è dovuto ripetere confermando il Cda dell’Amat con una determina sindacale “fino all’approvazione del bilancio d’esercizio e, comunque, per un periodo massimo di novanta giorni dalla data della medesima nomina”. Michele Cimino resta dunque in sella come presidente, al suo fianco la vicepresidente Alessandra Sinatra e il consigliere Alfredo Palmieri.

E non è una coincidenza che anche alla Gesap si registri una fase di stallo: l’assemblea dei soci, convocata per il 30 dicembre con il rinnovo delle cariche amministrative all’ordine del giorno, è andata deserta per mancanza del numero legale.

Tag:

Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001