Palermo, danneggiata area contro violenza donne - QdS

Danneggiata area contro violenza donne a Palermo, è il terzo raid in pochi mesi

web-sr

Danneggiata area contro violenza donne a Palermo, è il terzo raid in pochi mesi

web-sr |
sabato 17 Settembre 2022

"Non c'è alcuna cura per il lavoro svolto e la riqualificazione di un'area nella zona di via D'Amelio", sottolinea Emilio Corrao, tra i promotori dell'iniziativa.

Danneggiata per la terza volta a Palermo l’area dedicata al valore delle donne contro ogni forma di violenza che era stata inaugurata a ottobre 2021 in memoria Emanuela Loi, Rita Atria, Rita Borsellino, Maria Pia Lepanto e Agnese Piraino Leto.

Ignoti hanno rotto i pannelli con le foto delle donne che erano stati collocati su una pensilina rossa. Danneggiate anche le targhe presenti nel giardinetto.

L’area è stata trasformata da un gruppo di associazioni in un punto informativo dei centri anti-violenza in via Autonomia siciliana, a due passi da via D’Amelio, luogo della strage in cui furono uccisi Paolo Borsellino e la sua scorta di cui faceva parte proprio Emanuela Loi.

In corso le indagini

Sull’accaduto è stata presentata una denuncia. Le immagini di videosorveglianza mostrano un ragazzo che con il monopattino passeggia tra le aiuole e sotto la pensilina danneggiando ogni cosa.

“Stiamo risistemando l’area per la terza volta”, dice Emilio Corrao, tra i promotori della realizzazione di questo punto antiviolenza. “La quarta volta non ci sarà. Non ho alcuna intenzione di sistemare un’area dove la gente porta i cani a fare la cacca sotto le targhe, dove c’è chi pensa di potere circolare con il monopattino”.

Non c’è alcuna cura per il lavoro svolto e la riqualificazione di un’area nella zona di via D’Amelio. Peccato perché quest’area verrà replicata in tantissime città che hanno preso spunto dalla nostra iniziativa”.

“Purtroppo a Palermo non c’è alcuna cura e alcun controllo. Se la prossima volta verrà di nuovo distrutta lascerò la zona al degrado come era stata per tanti anni”, conclude Corrao.

Fonte foto: Facebook

Articoli correlati

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta

Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001
Change privacy settings
Quotidiano di Sicilia usufruisce dei contributi di cui al D.lgs n. 70/2017