Palermo, inizio di stagione a rilento: ecco cosa è mancato ai rosanero

Palermo, inizio di stagione a rilento: ecco cosa è mancato ai rosanero

Web-al

Palermo, inizio di stagione a rilento: ecco cosa è mancato ai rosanero

Dario Pasta  |
martedì 20 Settembre 2022 - 18:19

In casa rosanero è tempo di un “mini-bilancio” in attesa della ripresa del campionato, in programma il primo ottobre, al “Barbera” contro il Sudtirol

Due vittorie, un pareggio e tre sconfitte. Questo il ruolino di marcia del Palermo targato Eugenio Corini dopo sei turni del campionato di Serie B edizione 2022-2023. L’ultima uscita in ordine di tempo dei rosanero si è conclusa con la sconfitta per 1-0, allo stadio “Stirpe” di Frosinone, contro i ciociari guidati dall’ex difensore del Palermo Fabio Grosso. Il torneo cadetto si ferma per la sosta dovuta agli impegni delle nazionali maggiori e in casa rosanero è tempo di un “mini-bilancio” in attesa della ripresa del campionato, in programma il primo ottobre, al “Barbera” contro il Sudtirol.

Da Baldini a Corini

Il Palermo si è presentato ai nastri di partenza del campionato con la nuova guida tecnica. Silvio Baldini (adesso al Perugia) lo scorso 27 luglio, a quattro giorni dal debutto stagionale in Coppa Italia, a poche settimane dall’inizio del campionato di Serie B, annuncia le dimissioni dall’incarico di allenatore insieme al direttore sportivo Renzo Castagnini per divergenze di mercato con la nuova proprietà che indica in Eugenio Corini il sostituto e perfeziona l’ingaggio di ben 14 giocatori nuovi (troppi?).

Il debutto-ritorno del “Genio” al Palermo consegna ai rosanero la vittoria per 2-0 ai danni del Perugia (in panchina per gli umbri c’era il tecnico Castori) con le reti di Brunori (fresco di rinnovo biennale) ed Elia, uno dei tanti nuovi volti. Poi la truppa va a far visita al Bari e torna in Sicilia con il pareggio per 1-1 (gol di Valente, espulso Marconi). Sette giorni dopo arriva il primo ko stagionale: l’Ascoli sorprende Pigliacelli (nuovo guardiapali) e compagni con il 3-2 subìto al Barbera (a segno Brunori e Segre) con un’altra espulsione (doppio giallo per Valente). Arriva settembre e al “Granillo”, ospiti di una Reggina coriacea e in ottima forma ecco la seconda sconfitta, netta: 3-0 per i calabresi. Gioco a sprazzi e terzo cartellino rosso consecutivo (Bettella). Corini e i tifosi incassano ma il Palermo ha un pronto riscatto il turno seguente con la vittoria, seppur di misura (gol di Brunori), contro il Genoa al “Barbera”. Tre punti che provano a dare una sterzata a gioco e idee dei rosanero ma la boccata d’aria si esaurisce con la sconfitta di Frosinone.

La gestione di Corini

I nuovi inserimenti, da Di Mariano, a Segre, Nedelcearu, Elia solo per citarne alcuni, stanno provando a “incastrarsi” nei meccanismi di Corini che conferma il modulo 4-3-3. I numeri, al momento, non sono dalla parte dell’ex allenatore del Chievo: quattordicesimo posto in classifica, due punti dalla zona playoff e stessa lunghezza sopra la zona pericolosa. Una posizione in bilico fra i due piani della graduatoria con sul groppone otto reti subìte, sei quelle siglate.

Il ritiro di Manchester

Arriva la sosta e per quattro giorni (20-24 settembre), il Palermo sarà ospite del City Football Group all’Ethiad Campus di Manchester, il quartier generale del Manchester City. La squadra avrà la possibilità di utilizzare i campi d’allenamento e i servizi solitamente a disposizione della squadra allenata da Pep Guardiola e dell’Academy dei Cityzens.

Servirà a Pigliacelli e compagni l’aria (piuttosto fresca) d’Inghilterra per ritemprarsi e riprendere il cammino in campionato a macinare punti (e bel gioco)? I tifosi aspettano e, intanto si godono il sole settembrino. Il calendario presenta ai rosanero il match casalingo contro la matricola Sudtirol.

Il prossimo avversario del Palermo

La squadra di mister Bisoli ha gli stessi punti del Palermo: dopo tre sconfitte consecutive (Brescia, Venezia e Reggina) la formazione di Bolzano ha messo in fila due vittorie (col Pisa in casa e colpaccio esterno a Como) e il pareggio interno contro il Cosenza. Segno di una lenta ripresa che Corini segue con molta attenzione.

Sapevamo che sarebbe stato un percorso difficile – è il primo bilancio dell’allenatore dei rosanero – , siamo una squadra nuova. Abbiamo spinto per raccogliere il massimo in queste prime partite. Molti giocatori sono arrivati da percorsi diversi, ci vuole tempo, ci servirà per riconoscerci. Adesso testa alla prossima gara contro il Sudtirol”.

Credit foto: Palermo Fc

Tag:

Articoli correlati

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684