Piraino, l'intervista al neo sindaco eletto Salvatore Cipriano - QdS

Piraino, l’intervista al neo sindaco eletto Salvatore Cipriano

web-mp

Piraino, l’intervista al neo sindaco eletto Salvatore Cipriano

Valerio Barghini  |
domenica 19 Giugno 2022 - 09:57

"Il mio primo intendimento è quello di presentare un paese pulito ai turisti e a tutti coloro i quali hanno l’intenzione di venire a trovarci"

La vittoria, lui e il suo gruppo, l’hanno definita “epica”. “Lui” è Salvatore Cipriano, 43 anni, avvocato del Foro di Patti, dal 13 giugno nuovo sindaco di Piraino, che subentra all’uscente Maurizio Ruggeri.

Un’esperienza decennale all’interno del civico consenso pirainese, quella dell’avvocato Cipriano, eletto nel 2012, con la sindacatura della dottoressa Calogera Maniaci, ma vissuta praticamente per intero dentro la minoranza, “facendo un’opposizione costruttiva e da pungolo, vigilando su chi amministrava in quel momento. Un atteggiamento che, oggi, ci ha consentito di raccogliere i frutti”.

Sindaco, si aspettava un risultato simile?

Per come ho condotto la campagna elettorale, sinceramente, ci speravo. E, in fondo, un po’ me l’aspettavo.

Quali sono i primi atti che porrà in essere?

Mi sono insediato da qualche giorno. Una nomina a sindaco, la mia, che coincide con l’estate della ripresa, dopo due anni di pandemia. Il mio primo intendimento è quello di presentare un paese pulito ai turisti e a tutti coloro i quali hanno l’intenzione di venire a trovarci. Ho disposto la pulizia di strade, aree verdi, spiagge; insomma, di tutto il territorio, affinché lo stesso possa presentarsi come un buon biglietto da visita in termini di decoro urbano. Poi, certamente, ci stiamo organizzando per affrontare un cartellone estivo (compatibilmente con una situazione finanziaria non ottimale e in ogni caso con una situazione sanitaria non ancora ben definita) degno di un’offerta turistica.

Un quesito che stiamo ponendo a tutti: come vedrebbe un’interlocuzione al femminile con un Presidente di Regione donna dopo Musumeci?

Non avrei nessuna difficoltà a confrontarmi con un Presidente donna, anche se penso che – indipendentemente dal genere – si debbano valorizzare tutti quei soggetti, donne o uomini che siano, che hanno capacità amministrative, di inclusione, di aggregazione. La lista che mi ha sostenuto era formata da sei uomini e sei donne. E una composizione paritetica l’avrà anche la giunta, all’interno della quale ho previsto due donne assessore. Una cosa, comunque, è certa: le donne hanno una maggiore sensibilità, soprattutto per i temi culturali e sociali.

Lei è stato eletto primo cittadino con oltre il 54 per cento delle preferenze. Tuttavia, in quattro (Piraino centro, Zappardino, Sant’Ignazio e Lacco) delle otto sezioni in cui si divide Piraino si è registrato un sorpasso da parte del suo diretto avversario, Diego Cusmano.

Guardi, il mio pensiero è che, superate le fasi, anche concitate e dialettiche, della campagna elettorale e del voto, un amministratore debba lavorare per tutti e per il bene di tutti. E sottolineo “amministratore”, perché fino a poco prima è un “politico”. Ce la metterò tutta, attraverso il mio operato, per far ricredere tutti coloro i quali o non mi hanno votato o non si sono recati alle urne e, perché no, magari alla prossima tornata mi daranno la loro fiducia. Il mio primo obiettivo, da sindaco, è cercare di ridare un po’ di pace e di serenità attraverso l’aggregazione, l’inclusione e, soprattutto, l’ascolto. Di tutti.

Valerio Barghini

Tag:

Articoli correlati

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684