Pnrr, bando Asmel: domande entro il 12 maggio - QdS

Pnrr, bando Asmel: domande entro il 12 maggio

Adriano Agatino Zuccaro

Pnrr, bando Asmel: domande entro il 12 maggio

mercoledì 04 Maggio 2022 - 05:05

Sulla Guri n. 29 del 12 aprile l’avviso di selezione pubblica per istituire un Elenco di idonei. 15 i profili professionali richiesti a cui i Comuni attingeranno nel prossimo triennio

ROMA – Sono aperte fino al 12 maggio le candidature per partecipare al maxi bando di selezione pubblica per istituire un Elenco di idonei per vari profili professionali da cui i Comuni italiani potranno attingere per il prossimo triennio. Il bando, in Gazzetta Ufficiale, s.s. Concorsi, n. 29 del 12 aprile, è indetto da Asmel, Associazione per la sussidiarietà e modernizzazione degli enti locali

A CHI SI RIVOLGE

L’Avviso coinvolge 15 diversi profili in ambito amministrativo, vigilanza, tecnico, contabile, informatico, sociale, sia di categoria D (che ha come titolo di accesso la Laurea) sia di categoria C (che ha come titolo di accesso il semplice Diploma di Scuola Secondaria). Di seguito i profili di categoria D nel dettaglio: Istruttore Direttivo Amministrativo, Istruttore Direttivo Amministrativo-Contabile, Istruttore Direttivo Contabile, Istruttore Direttivo Tecnico, Istruttore Direttivo di Vigilanza, Istruttore Direttivo Informatico, Istruttore Direttivo – Assistente Sociale, Istruttore Direttivo – Agronomo, Esperto rendicontazione. Di seguito i profili di categoria C nel dettaglio: Istruttore Amministrativo, Istruttore Amministrativo – Contabile, Istruttore di Vigilanza, Istruttore Tecnico – Geometra, Istruttore Informatico, Educatore Asilo Nido.

LA SELEZIONE

Le domande potranno essere trasmesse tramite la piattaforma telematica www.asmelab.it con accesso tramite SPID, dal 12 Aprile al 12 Maggio 2022. La gestione della selezione avviene in via telematica: per potere essere riconosciuti come “idonei” all’assunzione nei Comuni basta superare una prova selettiva multidisciplinare di 60 quiz. I Comuni, una volta formato l’Elenco di Idonei, potranno formalizzare un interpello tra gli iscritti e, raccolte le disponibilità, dovranno svolgere un’unica prova tra i soli candidati “idonei” che hanno manifestato la volontà di lavorare presso quello specifico Ente.

ENTI ADERENTI ALL’ACCORDO

Sono più di 170 i Comuni italiani che hanno già aderito all’accordo per la gestione in forma aggregata delle procedure di selezione anche in deroga ai fabbisogni di personale dettati dal Pnrr. Tra questi anche 19 comuni siciliani, coinvolte 6 ex province su 9. Predominanza di comuni messinesi con Alì Terme , Barcellona Pozzo di Gotto, Capizzi, Mandanici, Mirto, Roccalumera,Santo Stefano di Camastra, Savoca, Terme Vigliatore, Torrenova, Tortorici. Segue Caltanissetta con Gela, Niscemi, Villalba e Enna con Centuripe, Nicosia, Sperlinga. Da segnalare inoltre San Michele di Ganzaria (CT), Petralia Sottana (PA) e Lucca Sicula (AG). Nessuna rappresentanza per Siracusa, Ragusa e Trapani.

VANTAGGI PER I CANDIDATI

I candidati idonei in seguito al superamento della prova selettiva a risposta multipla, potranno scegliere se rendersi disponibili agli interpelli dei vari comuni, avendo quindi la possibilità di scegliere tra più enti locali e secondo le proprie esigenze e valutazioni, oltre al vantaggio, di mantenere l’idoneità per l’intero triennio fintanto che non otterranno un’assunzione a tempo indeterminato.

ASSISTENZA

Per le richieste di assistenza alla compilazione online della domanda e per i quesiti di ordine tecnico relativi alla piattaforma telematica www.asmelab.it, è possibile contattare il numero 0817504515 oppure scrivere a asmelab.candidati@asmel.eu
“L’istituto dell’Elenco di Idonei attraverso una selezione pubblica – scrive Asmel -consente alle amministrazioni locali di precostituire un “parco” di figure professionali al quale attingere in base alle necessità anche per l’attuazione del PNRR, come da recenti indicazioni ministeriali. Questa forma di assunzione non limita l’autonomia degli Enti aderenti ma, anzi, risponde alle esigenze di efficienza e ammodernamento dei Comuni stessi”.

Tag:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684