Polizia, festeggiato al teatro Massimo il 167° anniversario della fondazione - QdS

Polizia, festeggiato al teatro Massimo il 167° anniversario della fondazione

Luigi Solarino

Polizia, festeggiato al teatro Massimo il 167° anniversario della fondazione

martedì 16 Aprile 2019 - 00:00
Polizia, festeggiato al teatro Massimo il 167° anniversario della fondazione

SIRACUSA – La Polizia di Stato ha festeggiato il 167° anniversario della fondazione anche a Siracusa. La cerimonia, che si è svolta presso la prestigiosa sede del Teatro Massimo, è stata l’occasione per illustrare gli importanti risultati conseguiti e le operazioni svolte nel corso dell’ultimo anno in tutta la provincia.

Erano presenti il questore, Gabriella Ioppolo, il prefetto, Luigi Pizzi, e le massime autorità civili, militari, politiche e religiose della provincia. Nell’ultimo anno tutti i dati operativi sono in significativa crescita: dagli arresti, passati a 334; alle persone indagate in stato di libertà, accresciute da 1.567 a 1.665; alle persone ed agli autoveicoli controllati, aumentati rispettivamente a 48.500 e 31.100; ai numerosi arresti per spaccio di sostanze stupefacenti da parte della Squadra Mobile e dei Commissariati Distaccati, effetto di ben 86 reati scoperti.

La lotta contro la violenza di genere ha visto un incremento del numero degli ammonimenti, passati a 40, 12 dei quali per atti persecutori (stalking) e 28 per violenza domestica. Il contrasto dell’immigrazione clandestina, ha visto circa 320 espulsioni e respingimenti dal territorio nazionale. Per quanto riguarda la lotta al crimine organizzato, nell’ultimo anno, la Squadra Mobile ha eseguito l’operazione denominata “Araba Fenice”, che ha portato al complessivo arresto di ben 19 persone facenti parte di un sodalizio criminale operante tra i Comuni di Pachino e Portopalo di Capo Passero ritenute responsabili di associazione a delinquere di stampo mafioso finalizzata al traffico di sostanze stupefacenti, estorsione e furto.

Altra importante operazione è stata quella denominata “Vecchia Maniera”, che ha portato all’arresto di 10 mafiosi, affiliati ad un clan attivo nella zona sud della provincia, che trafficavano in droga. La Polizia di Stato si è messa a disposizione, come gli anni passati, delle istituzioni scolastiche per dar vita a iniziative volte all’educazione dei giovani al rispetto delle leggi. Progetti come “Icaro”, hanno coinvolto tutte le scuole della Provincia, attraverso incontri con i ragazzi e con i loro genitori su temi come l’educazione stradale o l’utilizzo responsabile del web e dei social network. Il Questore Ioppolo ha dichiarato: “L’esigenza della sicurezza resta il un punto fermo e caratterizzante del nostro impegno”.

“Il nostro faro – ha aggiunto – è la tutela della collettività che si dispiega nell’esserci sempre, nello spendersi quotidiano di tutti i poliziotti, siano essi della Questura, dei Commissariati o delle varie Specialità, sempre pronti e rispondenti al servizio del cittadino e nel riaffermare i valori comuni del rispetto della legge e della libertà”.

“Nell’ambito del Comitato Provinciale per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica – ha concluso il Questore – vi è una stretta collaborazione con l’Arma dei Carabinieri e la Guardia di Finanza.

Oggetto di attenzione ed analisi sono divenute tutte le aree sensibili dei territori urbani con la finalità di assicurare il pieno recupero della loro fruibilità ai cittadini: si pensi alle periferie, alle scuole, ai mercati, alle spiagge, alle zone della movida. In questo settore pertanto la nostra azione di repressione si è affiancata ad un massiccio e mirato potenziamento dei servizi di controllo del territorio”. In conclusione si è svolta la cerimonia di premiazione degli agenti che si sono contraddistinti.

Luigi Solarino

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684