Progetto “Giovani sentinelle della legalità”, cento studenti “invadono” l’ex Provincia - QdS

Progetto “Giovani sentinelle della legalità”, cento studenti “invadono” l’ex Provincia

redazione

Progetto “Giovani sentinelle della legalità”, cento studenti “invadono” l’ex Provincia

giovedì 09 Maggio 2019 - 00:05
Progetto “Giovani sentinelle della legalità”, cento studenti “invadono” l’ex Provincia

Un confronto con i responsabili delle istituzioni su riqualificazione urbana, sicurezza e cyberbullismo. Il Libero Consorzio ha aderito all’iniziativa nazionale promossa dalla Fondazione Caponnetto

AGRIGENTO – L’aula consiliare Luigi Giglia del Libero Consorzio comunale ospiterà oggi, a partire dalle 9,30, l’iniziativa “Giovani sentinelle della legalità”. L’ex Provincia, infatti, ha aderito al progetto nazionale, giunto ormai alla sua decima edizione, promosso dalla Fondazione Antonino Caponnetto.

Il progetto ha l’obiettivo di promuovere il protagonismo giovanile per la diffusione della cultura, della legalità e della cittadinanza attiva, con l’intento di costruire un tessuto civile robusto e solido, una coscienza civile radicata, una tavola di valori condivisa per contrastare efficacemente la cultura mafiosa e riaffermare, così, la centralità della Legge quale strumento di garanzia per ciascun cittadino e condizione per l’esercizio della democrazia e della libertà. Agli studenti coinvolti, che frequentano Istituti scolastici di diverse regioni d’Italia e tra i quali anche alcuni dell’agrigentino, viene chiesto di occuparsi di un particolare tema di grande interesse e, dopo averlo studiato ed approfondito, di confrontarsi e discuterne con quanti hanno la responsabilità della Cosa pubblica.

L’iniziativa si articola in tre appuntamenti cadenzati dei quali i primi due si sono già tenuti nelle settimane scorse. Nel corso del primo, la Fondazione ha incontrato gli studenti nelle rispettive scuole e ha introdotto il tema delle regole della cittadinanza, facendo loro conoscere la vicenda umana e professionale dei giudici Antonino Caponnetto, Giovanni Falcone e Paolo Borsellino.

Nel secondo appuntamento gli studenti sono stati accolti nelle aule consiliari dei Comuni in cui hanno sede i rispettivi Istituti scolastici.

Il terzo incontro è programmato proprio per oggi, quando circa cento studenti appartenenti a Istituti scolastici del territorio che hanno partecipato al progetto, si ritroveranno per confrontarsi con i responsabili delle Istituzioni locali su temi diversi tra cui anche quelli della riqualificazione e sicurezza dei contesti urbani e il cyberbullismo.

Un’esperienza che nelle intenzioni degli organizzatori vuole consentire agli studenti di esperire un livello differente di discussione e di confronto, anche con gli altri istituti coinvolti.

Tag:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684