Quando sarà pagato l'assegno unico di maggio - QdS

Quando sarà pagato l’assegno unico di maggio

web-la

Quando sarà pagato l’assegno unico di maggio

web-la |
giovedì 12 Maggio 2022 - 15:41

L'Inps ha finalmente stabilito quando sarà pagato l'assegno unico 2022 a maggio, ma quanto sarà l'importo?

L’Inps ha finalmente stabilito quando sarà pagato l’assegno unico 2022 a maggio, ma quanto sarà l’importo? Quando sarà accredito sul conto corrente? E cosa dice l’Inps?

Quando sarà pagato l’assegno unico di maggio, la data

A maggio 2022 l’assegno unico per le famiglie verrà erogato dal 16 maggio (il 15 è domencia) se la domanda è stata inviata nei mesi di gennaio e febbraio, mentre se l’istanza è stata presentata dopo il 1° marzo 2022 il pagamento avverrà alla fine del mese successivo alla presentazione della domanda.

Quando sarà pagato l’assegno unico di maggio, cos’è

L’assegno unico è corrisposto dall’Inps ed è erogato al richiedente o, in pari misura, tra coloro che esercitano la responsabilità genitoriale, mediante accredito su conto corrente bancario o postale, oppure scegliendo la modalità del bonifico domiciliato.

Quando sarà pagato l’assegno unico di maggio, come riceverlo

L’Assegno Unico Universale per i Figli arriva tramite bonifico su conto corrente italiano postale, estero o area SEPA; bonifico domiciliato presso lo sportello postale; pagamento sul libretto postale; pagamento su carta prepagata con IBAN (deve rientrare in un circuito SEPA ovvero conto corrente bancario/postale, carta di credito o di debito, libretto di risparmio).

Quando sarà pagato l’assegno unico di maggio, gli importi

La misura dell’assegno unico va a sostenere le famiglie garantendo una cifra specifica in base alle necessità. Le famiglie in maggiore difficoltà economica, ovvero con ISEE basso, possono accedere alle cifre più alte per l’aiuto, che possono aumentare in presenza di particolari condizioni. Gli importi maggiori sono riconosciuti ai figli minorenni, mentre le cifre minori sono destinate alle famiglie con figli maggiorenni.

l calcolo dell’assegno unico 2022 è semplice. Per ogni figlio minorenne spetta un importo pari a:

  • 175 euro mensili per famiglie con ISEE pari o inferiore a 15mila euro a scendere progressivamente fino a
  • 50 euro mensili per famiglie con ISEE superiore a 40mila euro

Per ogni figlio maggiorenne fino a 21 anni di età è previsto un importo:

  • 85 euro mensili per famiglie con ISEE pari o inferiore a 15mila euro a
  • 25 euro mensili per famiglie con ISEE oltre 40mila euro

Per ogni figlio oltre il secondo è inoltre prevista una maggiorazione

  • 85 euro con ISEE pari o inferiore a 15mila euro a
  • 15 euro con ISEE superiore a 40mila euro

Quando sarà pagato l’assegno unico di maggio, gli arretrati

Chi non ha ancora fatto domanda e vuole ricevere anche gli arretrati deve rispettare il termine ultimo del 30 giugno 2022. Per le richieste inoltrate dal primo luglio 2022 al 31 gennaio 2023, infatti, il contributo è riconosciuto solo a partire dal mese successivo e senza alcun arretrato. Per il prossimo anno si dovrà rifare domanda.

Assegno unico 2022 e reddito di cittadinanza 2022

Se il genitore che ha richiesto l’assegno Unico beneficia anche del reddito di cittadinanzada più di due mesi riceverà l’accredito sulla carta rdc a partire dal 27 aprile. In caso in cui, invece, il richiedente debba ricevere il sostegno al reddito per la prima volta o a seguito di una domanda di rinnovo, l’Assegno Unico non sarà erogato sulla carta rdc ma in altrà modalità a partire dal 15 aprile.

Assegno unico 2022, dove viene accreditato

Quando viene accreditato l’assegno unico di maggio su conto corrente o carta di credito
L’Assegno Unico di questo mese viene percepito su conto corrente bancario, conto corrente postale, carta di credito o di debito, libretto di risparmio o tramite consegna di contante presso uno sportello postale a partire dal 16 maggio.

Tag:

Articoli correlati

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684