Assegno unico universale 2022 Sicilia, come richiederlo, i pagamenti - QdS

Assegno unico universale 2022 Sicilia, come richiederlo, i pagamenti

Luigi Ansaloni

Assegno unico universale 2022 Sicilia, come richiederlo, i pagamenti

giovedì 30 Dicembre 2021 - 14:37

Via libera all'assegno unico universale 2022, dopo il sì alla Manovra e il passaggio in consiglio del ministri. Già è disponibile sul sito web Inps il simulatore. Ecco tutti i passaggi

Via libera all’assegno unico universale 2022, dopo il sì alla Manovra e il passaggio in consiglio del ministri. Già è disponibile sul sito web Inps il simulatore che permette, inserendo pochi e semplici dati, di calcolare l’importo che sarà erogato a partire da marzo. Ovviamente questo vale anche per la Sicilia. L’accesso al simulatore non richiede autenticazione dell’utente e i dati inseriti sono anonimi.

Le istruzioni dell’Inps

Il calcolo fornito- spiega l’Inps – è puramente indicativo, l’importo effettivo dell’assegno sarà calcolato solo a seguito della istruttoria della domanda avanzata dall’utente, accedendo alla apposita procedura web disponibile sul sito Inps dal 1 gennaio 2022, o rivolgendosi ai Patronati o al Contact center dell’Istituto.

Quanto vale

L’assegno unico avrà un valore di 175 euro al mese per i minorenni (dal settimo mese di gravidanza) e di 85 per i maggiorenni tra 18 e 21 anni. Tutto questo purché l’Isee sia sotto i 15 mila euro. Quando l’Isee raggiunge o supera i 40 mila euro l’assegno si assesta rispettivamente a 50 e 25 euro al mese. Questi i parametri fondamentali della misura.

L’assegno è potenziato, poi, in alcuni casi: per i figli successivi al secondo (da 85 a 15 euro), per i minorenni non autosufficienti (105 euro), nuclei dove le madri hanno meno di 21 anni, dove il figlio ha una disabilità (95 euro se grave, 85 se media, 80 euro se hanno 18-20 anni), quando entrambi i genitori lavorano (in questo caso il «premio» è di 360 euro l’anno per gli Isee sotto i 15 mila euro).

Come richiederlo

Per richiedere l’aiuto è necessario avere un Isee valido, ma non importa allegarlo alla domanda. Sarà l’Inps a verificarne autonomamente l’esistenza. La procedura, infatti, è piuttosto snella e non richiede di aggiungere nessun tipo di documento. La richiesta verrà presentata da un solo genitore e dovrà solo indicare i dati dei figli e dell’altro genitore, quelli utili al pagamento 

Tag:

Potrebbe interessarti anche:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684