Quirinale 2022, si va verso il Mattarella bis, fumata bianca attesa stasera - QdS

Quirinale 2022, si va verso il Mattarella bis, fumata bianca attesa stasera

web-j

Quirinale 2022, si va verso il Mattarella bis, fumata bianca attesa stasera

web-j |
sabato 29 Gennaio 2022 - 12:21

Le parole di Matteo Salvini sbloccano lo stallo e a Montecitorio scatta quell'accelerazione attesa da giorni

Il Mattarella bis prende forma. La prima svolta alla Camera è arrivata con l’apertura di Matteo Salvini: il bis al Quirinale per l’attuale Capo dello Stato “non può essere una scelta di ripiego. Se quella è la via ci si arrivi con convinzione”, ha detto Salvini. “Mi sembra più serio dire che c’è una parte del Parlamento che non vuole trovare accordo, e la squadra resta così, Mattarella al Quirinale e Mario Draghi a palazzo Chigi, oggi pomeriggio votiamo, ho detto chiudiamola qui”, ha aggiunto. Il presidente del consiglio Mario Draghi ha avuto un colloquio di circa mezz’ora questa mattina con il presidente della Repubblica Sergio Mattarella. Il colloquio, a quanto si apprende, è avvenuto a margine del giuramento di Filippo Patroni Griffi a giudice della Corte Costituzionale.

Fumata bianca possibile già nel pomeriggio

Parole che sbloccano lo stallo. “A questo punto Mattarella va fatto nella votazione di oggi pomeriggio, non ha senso aspettare”, dicono fonti dem all’Adnkronos mentre i centristi che hanno lavorato fino all’ultimo, anche in queste ultime ore, per la candidatura di Pier Ferdinando Casini vedono sfumare la possibilità. Una previsione confermata dal fonti della maggioranza. “Si può chiudere su Mattarella già stasera”.

Meloni: “Non voglio crederci”

“Salvini propone di andare tutti a pregare Mattarella di fare un altro mandato da Presidente della Repubblica. Non voglio crederci, sarei stupita se, dopo i tanti no, accettasse l’incarico”. Così Giorgia Meloni su twitter.

Fumata nera al settimo scrutinio. Si torna a votare alle 16.30

Nel frattempo si è svolto il settimo scrutinio, con annunciata fumata nera. I votanti al settimo scrutinio per l’elezione del presidente della Repubblica sono stati 596, gli astenuti sono 380. Le schede bianche 60, le nulle 4 e i voti dispersi 9. Sergio Mattarella ha ottenuto 387 voti (51 in più rispetto a quelli ottenuti nel sesto scrutinio di ieri, pari a 336); Carlo Nordio (votato dai grandi elettori di FdI) ha ottenuto 64 voti; Nino Di Matteo 40 voti; Pier Ferdinando Casini 10; Elisabetta Belloni 8; Luigi Manconi 6; Marta Cartabia 4; Mario Draghi 2; Emilio Scalzo (attivista No Tav) 2. Si torna a votare alle 16.30, forse per la volta decisiva.

Tag:

Articoli correlati

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684