Rapina alla banca Credem di Terrasini, colpo da 100 mila euro

Rapina alla banca Credem di Terrasini, colpo da 100 mila euro: dipendenti e clienti legati

web-pv

Rapina alla banca Credem di Terrasini, colpo da 100 mila euro: dipendenti e clienti legati

web-pv |
lunedì 04 Aprile 2022 - 17:50

Tre uomini con il volto coperto sono entrati nella filiale fingendosi clienti e hanno legato i dipendenti per poi svuotare la cassa

Rapina alla Credem di Terrasini: nella mattinata di oggi tre uomini hanno assaltato la filiale della banca in corso Vittorio Emanuele III portando via un bottino di 100 mila euro. I rapinatori sono entrati fingendosi clienti, con il volto coperto dalla mascherina e con in testa un cappello di lana. I tre hanno minacciato tutti i presenti in banca, legando clienti e dipendenti utilizzando delle fascette di plastica. Dopo aver prelevato 100 mila euro dalla cassa sono fuggiti all’esterno, dove ad attenderli c’era probabilmente un complice. A lanciare l’allarme sono stati gli stessi dipendenti, i carabinieri della Compagnia di Carini hanno già iniziato le indagini e hanno acquisito le immagini dei sistemi di videosorveglianza.

“Allarme sicurezza nelle banche”

“Purtroppo, i rapinatori sono sempre all’opera – dice in una nota Gabriele Urzì, segretario provinciale Fabi Palermo e responsabile Salute e Sicurezza – e solo per una fortunata combinazione non ci sono state conseguenze gravi. Occorre investire massicciamente in sicurezza, dotare le filiali più esposte o logisticamente o per livelli di business di guardiania armata e dotarsi di tutti gli accorgimenti più sofisticati atti a prevenire le rapine per evitare che accadano fatti come quelli registrati oggi. Peraltro, l’attuale pandemia, che impone l’ingresso con le mascherine, facilita l’operato dei malintenzionati che si avvantaggiano dei volti travisati. Ma questo purtroppo tanti responsabili della sicurezza delle banche lo sottovalutano”.

Tag:

Articoli correlati

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684