Rassegne cinematografiche, finanziamenti per il 2020 - QdS

Rassegne cinematografiche, finanziamenti per il 2020

Michele Giuliano

Rassegne cinematografiche, finanziamenti per il 2020

mercoledì 27 Novembre 2019 - 00:00
Rassegne cinematografiche, finanziamenti per il 2020

Per il secondo anno la Regione stanzia altri 250 mila euro per le manifestazioni culturali e i festival in Sicilia. Il termine per la presentazione delle domande è il 31 dicembre

PALERMO – Fondi per aiutare e stimolare la creatività siciliana in ambito cinematografico e audiovisivo. L’assessorato regionale del Turismo, dello sport e dello spettacolo ha pubblicato l’avviso per l’apertura della finestra temporale relativa alla presentazione o invio delle istanze di festival e rassegne cinematografiche da realizzare nel territorio regionale nell’anno 2020.

Si tratta di 250 mila euro, per supportare manifestazioni di alto profilo culturale, e trovano giustificazione nella considerazione che i festival cinematografici e le rassegne legate al settore audiovisivo siano strumenti specifici atti a promuovere la cultura cinematografica, anche al fine di accrescere e qualificare la conoscenza e la capacità critica da parte del pubblico, nonché in grado di determinare ricadute sul territorio in termini culturali ed economici, in particolare sotto il profilo turistico, come strumento peculiare di valorizzazione attraverso iniziative culturali di qualità.

Le manifestazioni ammesse a finanziamento (termine per la presentazione delle domande il 31 dicembre) dovranno svolgersi nel territorio regionale e rivolgersi al pubblico, con ingresso a pagamento o gratuito.

La produzione artistica deve essere caratterizzata da finalità di ricerca, originalità, promozione delle opere cinematografiche e audiovisive di autori nazionali ed internazionali, anche al di là dei vincoli imposti dalla distribuzione commerciale.

La manifestazione deve essere realizzata con cadenza periodica, limitata nel tempo, e prevedere lo svolgimento di un concorso, con la conseguente attribuzione di almeno un premio da parte di una o più apposite giurie di esperti, ai quali verrà proposta la proiezione di opere cinematografiche o audiovisive dotate di sottotitoli, nel caso in cui non siano in lingua italiana, e possibilmente di sottotitoli almeno in lingua inglese per quelle in lingua italiana.

Collegato all’evento, sarà realizzato almeno un catalogo in formato cartaceo o digitale, contenente l’illustrazione e descrizione delle opere e degli autori ed artisti oggetto della manifestazione, nonchè ulteriori contributi scientifici di approfondimento culturale in relazione alle opere ed ai temi cinematografici legati al festival.

Dovranno essere previste diverse categorie di valutazione: film rari, film di difficile circuitazione, film d’autore o di particolare valore artistico che siano inediti a livello internazionale, nazionale o regionale, nonché opere prime, anche al di là dei vincoli imposti dalla distribuzione commerciale. Non sono poche le manifestazioni cinematografiche che già adesso si svolgono su tutto il territorio regionale, e che possono ricevere dal bando una ulteriore spinta.

Tra i più famosi, a gennaio il Cefalù Film Festival e il Sicily International Film Festival. Più di nicchia, la Rassegna dei documentaristi siciliani, a Noto, e a maggio, il CineMigrare, rassegna internazionale di cinema senza frontiere, a Catania. Meno cinematografico ma legato al mondo dell’animazione l’Etna Comics di Catania, che richiama migliaia di appassionati da tutta la penisola, mentre a maggio, a Caltanissetta, si tiene la manifestazione “Percorsi nel cinema archeologico”, e a Palermo, a giugno, si svolge il Queer Film Fest-Festival Internazionale di Cinema Glbt e Nuove Visioni. A luglio e agosto, ancora tante manifestazioni, che uniscono cinema e cibo e mare, come il Donnafugata Film Fest a Ragusa, o la Storia sotto le stelle a Enna. Anche l’autunno è interessante, con, tra le altre opportunità, l’Eurovision Film Festival a Palermo.

Tag:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684