Coronavirus, Rc auto, tutte le riduzioni ai tempi del Covid - QdS

Coronavirus, Rc auto, tutte le riduzioni ai tempi del Covid

Serena Giovanna Grasso

Coronavirus, Rc auto, tutte le riduzioni ai tempi del Covid

sabato 18 Aprile 2020 - 00:00

L’indagine Altroconsumo è stata condotta sulle città di Palermo, Napoli, Milano e Roma. Nel capoluogo siciliano, le tariffe sui due profili analizzati hanno subito diminuzioni fino all’8,6%

PALERMO – Anche i premi Rc auto hanno accusato i colpi del coronavirus. Secondo l’indagine condotta da Altroconsumo, le tariffe assicurative si sono ampiamente ridotte, fino addirittura all’8% in meno. L’analisi ha preso in considerazione quattro città italiane: nel dettaglio, si tratta di Palermo, Milano, Napoli e Roma. In particolare, il capoluogo siciliano beneficia della riduzione percentuale più consistente tra le quattro città prese in considerazione.

Sono stati due i profili utilizzati per effettuare le simulazioni: il primo è quello di un quarantenne in classe universale di merito 1, mentre il secondo è quello di un ventottenne in classe universale di merito 6, in entrambi i casi si è ipotizzato che i soggetti non avessero a proprio carico sinistri sull’attestato di rischio. Nel caso del quarantenne, il premio assicurativo pagato a marzo 2020 sarà inferiore rispetto a quello sborsato a gennaio dello stesso anno per una quota percentuale compresa tra -7,1% di Milano e -8,6% di Palermo: in particolare, nel capoluogo siciliano si è passati da un valore di 424 euro a 387 euro. Nel secondo caso, invece, le riduzioni sono più contenute ma pur sempre presenti: infatti, si va dal -3,4% di Roma al -7,3% di Palermo (in cui gli importi sono passati dai 611 euro sborsati a gennaio ai 566 euro di marzo).

Ad ogni modo, bisognerà capire se, una volta terminate le restrizioni alla mobilità, questa tendenza verrà confermata anche per i mesi successivi. Queste ulteriori riduzioni vanno a sommarsi a quelle, seppur lievi, già registrate nel corso del 2019, quando anche l’Ivass (Istituto per la vigilanza sulle assicurazioni) ha rilevato un calo annuo medio del 2,7% delle tariffe Rc auto nazionali, con un premio medio che si attestava sui 404 euro nel terzo trimestre 2019. Insomma, potremmo dire che l’emergenza coronavirus ha contribuito ad accentuare questo trend negativo, accelerando un ulteriore calo dei premi medi.

Sempre a proposito di polizze assicurative, molto interessante è la proposta formulata da Asaps (Associazione sostenitori ed amici della Polizia stradale). Infatti, l’associazione propone il riconoscimento a tutti gli intestatari di polizze Rc auto di un bonus da utilizzare sul prossimo contratto: la formula consisterebbe in “paghi per undici mesi e sei assicurato per dodici mesi”, da incrementare nei casi in cui il fermo si protragga. Asaps chiede un intervento del Parlamento in sede di conversione del decreto-legge 18: “se lo meritano gli italiani – ha commentato il presidente Giordano Biserni – peraltro le assicurazioni non hanno mai chiuso grazie alle giuste deroghe del Governo. Alla riapertura del Paese con una grave crisi economica alle porte, non vorremmo avere migliaia di veicoli privi di assicurazione a causa della mancata disponibilità di liquidità degli italiani”.

In queste settimane di fermo pressoché totale, il numero di sinistri è drasticamente crollato, grazie per l’appunto alla più limitata circolazione di auto e scooter. Inoltre, oltre un effetto sulla quantità di veicoli per le strade, la riduzione della mobilità ha avuto anche ripercussioni sulle nuove immatricolazioni: infatti, le nuove immatricolazioni di veicoli effettuate tra gennaio e marzo 2020 sono state oltre il 35% in meno rispetto allo stesso periodo del 2019.

Tag:

Potrebbe interessarti anche:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684