La stagione estiva della Scala dei Turchi ha preso il via - QdS

La stagione estiva della Scala dei Turchi ha preso il via

Irene Milisenda

La stagione estiva della Scala dei Turchi ha preso il via

venerdì 12 Giugno 2020 - 00:00

Un tratto di spiaggia resta comunque interdetto ai bagnanti a causa di possibili cedimenti. Il sindaco di Realmonte, Zicari: si osservino le regole per evitare sanzioni e denunce

REALMONTE (AG) – Dopo il lungo periodo di stasi legato all’emergenza Covid-19, tra aspettative e difficoltà, ha ripreso il via la stagione balneare. Alcuni titolari degli stabilimenti sono ancora al lavoro per le ultime operazioni di manutenzione delle strutture, altri hanno aperto le porte pronti ad accogliere in sicurezza i clienti, nel rispetto delle norme per il contenimento del virus (distanziamento tra ombrelloni, prenotazione e sanificazione degli stessi, igienizzazione delle mani, rilevazione della temperatura, collocazione di barriere in plastica alle casse e riorganizzazione degli spazi)

È ripartita anche la stagione della Scala dei Turchi e in questi giorni il sindaco di Realmonte, Calogero Zicari, insieme ai rappresentanti dell’Associazione che porta il nome di questo fondamentale sito ambientale, ha fatto il punto della situazione in vista dei mesi più caldi dell’anno.

“Si può usufruire della spiaggia come gli altri anni – ha detto Zicari – perché il tratto non balneabile riguarda l’area dove vige già il divieto per caduta massi e non interessa quella che va dalla Scala dei Turchi verso Villa Romana. Invitiamo i bagnanti a fruire dell’ampia spiaggia, seppur nel rispetto delle regole di contenimento dettate dall’emergenza sanitaria, e soprattutto invitiamo turisti e non a osservare la marma bianca da lontano, evitando di incorrere in sanzioni e denunce”.

A tal proposito, tanto dal mare quanto dalla spiaggia sono stati intensificati i controlli da parte dei militari della Capitaneria di Porto-Guardia costiera di Porto Empedocle, insieme alle Guardie del Comando del Corpo forestale della Regione Siciliana, Distaccamento di Agrigento, che nelle ultime settimane hanno identificato e denunciato all’Autorità giudiziaria nove persone per aver violato i sigilli posti in zone della Scala dei Turchi chiuse per ragioni di sicurezza.

Tag:

Articoli correlati

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684