Reddito in lieve ripresa per effetto Rdc e pensioni di cittadinanza - QdS

Reddito in lieve ripresa per effetto Rdc e pensioni di cittadinanza

Serena Giovanna Grasso

Reddito in lieve ripresa per effetto Rdc e pensioni di cittadinanza

mercoledì 04 Dicembre 2019 - 04:00
Reddito in lieve ripresa per effetto Rdc e pensioni di cittadinanza

Banca d’Italia: l’8% dei nuclei residenti nell’Isola riceve la misura, pari al 17% dei beneficiari italiani. L’importo medio erogato è di 530 euro, ben cinquanta in più della media italiana

PALERMO – A partire dallo scorso mese di aprile, il reddito delle famiglie siciliane ha beneficiato di una parziale ripresa. Purtroppo per noi, non si tratta di una crescita dal punto di vista economico, ma solamente di un effetto determinato dall’erogazione del reddito di cittadinanza (la misura di contrasto alla povertà a supporto dei redditi delle famiglie più in difficoltà economica, avente anche finalità di politica attiva del lavoro).

Infatti, secondo il report “Economie regionali – L’economia della Sicilia” della Banca d’Italia, nell’Isola i nuclei beneficiari di reddito di cittadinanza o pensione di cittadinanza nel mese di settembre ammontavano ad oltre 163.200, pari a poco più dell’8% delle famiglie residenti nella nostra regione (la corrispondente quota per il Mezzogiorno assume un’incidenza corrispondente quasi al 7%) e ad oltre il 17% dei nuclei beneficiari in Italia (ciò vuol dire che quasi un percettore della misura su cinque si trova nell’Isola). L’importo medio mensile erogato è stato di 530 euro per famiglia (contro i 482 euro della media italiana).

Inoltre, durante il primo semestre dell’anno in corso è aumentata anche la quota di finanziamenti erogati da banche e società finanziarie alle famiglie consumatrici (+2,8%, a fronte del +2,4% osservato durante l’anno precedente). In crescita anche il credito al consumo (+5,5%, contro il +4,6% osservato nello stesso periodo dell’anno precedente): l’incremento è stato sostenuto sia dalla componente erogata dalle banche sia, per la prima volta dopo sette anni, dai finanziamenti erogati dalle società finanziarie.

L’ammontare dei prestiti per l’acquisto di abitazioni, che rappresentano poco più della metà dei debiti delle famiglie, è cresciuto a giugno 2019 dell’1,8%. Si è, però, ridotto il numero di nuove erogazioni effettuate rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente, riflettendo il rallentamento delle compravendite immobiliari. Il tasso di interesse medio sui nuovi mutui per l’acquisto di abitazioni si è mantenuto sostanzialmente stabile rispetto livelli osservati nel 2018 (2,3% nel secondo trimestre dell’anno). In presenza di un differenziale tra il tasso medio applicato ai contratti a tasso fisso e quello sui mutui a tasso variabile su livelli storicamente molto contenuti (quattro decimi di punto percentuale nel secondo trimestre), il valore dei mutui sottoscritti a tasso fisso ha rappresentato oltre il 60% del totale.

Di converso, è decisamente peggiorato il clima di fiducia percepito dai consumatori: infatti, in Sicilia l’indicatore, elaborato dall’Istituto di statistica nazionale, nei primi nove mesi dell’anno si è mantenuto su livelli mediamente inferiori rispetto a quelli registrati nello stesso periodo dell’anno scorso. Nell’ambito dei consumi delle famiglie siciliane, tra i beni durevoli, i dati dell’Anfia (Associazione nazionale filiera industria automobilistica) hanno mostrato nei primi nove mesi del 2019 una modesta riduzione delle immatricolazioni di autovetture (0,5%).

Tag:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684