Regione interviene sulla mobilità cittadina, dismessi i binari dello scalo alto di Ragusa - QdS

Regione interviene sulla mobilità cittadina, dismessi i binari dello scalo alto di Ragusa

Stefania Zaccaria

Regione interviene sulla mobilità cittadina, dismessi i binari dello scalo alto di Ragusa

martedì 05 Novembre 2019 - 00:00
Regione interviene sulla mobilità cittadina, dismessi i binari dello scalo alto di Ragusa

I lavori, che si concluderanno il mese prossimo, saranno funzionali alla metropolitana di superficie. M5s: “Amaro in bocca per essere costretti a comprendere le sorti della città da articoli di stampa”

RAGUSA – Dismettere i binari dello scalo alto di Ragusa per realizzare un nodo intermodale per la mobilità cittadina. È questo lo scopo dei lavori cominciati oggi e voluti dal Governo Musumeci.

Gli interventi – predisposti da Rete ferroviaria italiana – si concluderanno alla fine del prossimo mese e hanno l’obiettivo di liberare da binari non utilizzati da anni un’area che, a fine intervento, passerà in capo al Comune per la realizzazione della metropolitana di superficie.

“Nei giorni scorsi – ha detto il presidente della Regione, Nello Musumeci – abbiamo mostrato al territorio del ragusano le prospettive di rilancio infrastrutturale e della mobilità a cui lavora il mio governo. A distanza di una settimana, ecco un altro degli impegni presi dal mio governo che oggi viene mantenuto”. L’intervento della metropolitana è piaciuto alla Giunta regionale, tanto da considerarlo strategico. “Eliminando i vecchi binari – ha precisato l’assessore regionale alle Infrastrutture, Marco Falcone – realizzeremo un nuovo e comodo collegamento carrabile fra la Città e lo scalo alto, a vantaggio di tutti i fruitori. Nei prossimi giorni saremo in sopralluogo a Ragusa per fare il punto sulle opere in cantiere e prendere visione dell’area”.

Al Movimento 5 stelle di Ragusa, però, poco soddisfa “lo strano interessamento” della Regione alla mobilità iblea. “Pare che la destinazione dell’area dell’ex scalo merci sia stata decisa – ha riferito il gruppo consiliare del M5s – ma non abbiamo riferimenti delle riunioni di Giunta ove queste scelte siano state fissate e, convenientemente, condivise, quantomeno, con il Consiglio comunale che, su questo tipo di scelte, dovrebbe essere quantomeno informato. A questo punto – hanno aggiunto i consiglieri pentastellati – riteniamo legittimo evidenziare che la metropolitana di superficie è un’opera pensata ai tempi del sindaco Chessari, per la quale tanto hanno lavorato uomini del Pd, primo fra tutti l’onorevole Dipasquale che assunse l’impegno di portare avanti l’idea infrastrutturale che ha sempre considerato essenziale per la città, inserendola, prima, nel piano particolareggiato e, successivamente, sfruttando i buoni rapporti con il premier Renzi che la fece inserire del decreto per le periferie con una ipotesi di finanziamento di 18 milioni di euro. Riconosciuti questi meriti, non si può non citare l’impegno e il lavoro del nostro sindaco Piccitto che abbracciò con entusiasmo il progetto e si attivò con Palermo per avviare l’iter”.

“Fatte queste dovute precisazioni – concludono – rimane l’amaro in bocca per essere costretti ad apprendere le sorti della nostra città da articoli di stampa che, indirettamente, ci informano di quello che avviene per scelte che riteniamo importanti e condizionanti per Ragusa”.

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684