Resto al Sud frena la fuga dei giovani dalla Sicilia: finanziati 1800 progetti

Resto al Sud frena la fuga dei giovani dalla Sicilia: finanziati 1800 progetti

web-pv

Resto al Sud frena la fuga dei giovani dalla Sicilia: finanziati 1800 progetti

Marco Gullà  |
venerdì 06 Maggio 2022 - 07:15

Secondo l'ultimo report di Invitalia sono 1.799 i progetti finanziati nell'Isola per oltre 126 milioni che prevedono un'occupazione per 6.683 under 40

Si chiama “Resto al Sud” e sta rappresentando la chiave per “trattenere” i tanti giovani che lasciano il mezzogiorno e quindi anche la Sicilia. La misura offerta da Invitalia costituisce una grande opportunità per tutti coloro che vogliono fare impresa al Sud. Finanziamenti a fondo perduto e prestiti a tasso zero sono le agevolazioni che possono permettere a tanti under 55 di restare nella propria terra ed investire su aziende e imprese.

Stop alla fuga di cervelli

“Una grande occasione di sviluppo – dice Giuseppe Glorioso di Invitalia – presentateci le vostre idee progettuali e se ritenute idonee saranno finanziate per gran parte da Invitalia”. La fuga di cervelli nel post emergenza pandemica sembra essersi leggermente frenata. I giovani siciliani infatti puntano a fare impresa e a rimanere nella propria terra. Secondo l’ultimo report di Invitalia sono 1.799 i progetti finanziati nell’Isola per oltre 126 milioni che prevedono un’occupazione per 6.683 under 40. La tendenza è chiarissima; il 50 per cento delle 5.200 domande presentate per le agevolazioni di Resto al Sud riguarda il settore turistico-culturale. “Vero, molti giovani siciliani stanno puntando sul turismo per fare impresa – dichiara Massimo Calzoni di Invitalia – a tutti loro dico di crederci, di utilizzare tutte le loro energie per creare l’impresa migliore e aprire un futuro nella propria terra”.

Tag:

Articoli correlati

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684