Riorganizzazione per i vertici del Comune di Palermo e piccola rivoluzione in Polizia municipale - QdS

Riorganizzazione per i vertici del Comune di Palermo e piccola rivoluzione in Polizia municipale

Gaspare Ingargiola

Riorganizzazione per i vertici del Comune di Palermo e piccola rivoluzione in Polizia municipale

giovedì 04 Luglio 2019 - 08:47
Riorganizzazione per i vertici del Comune di Palermo e piccola rivoluzione in Polizia municipale

Tra conferme, spostamenti e ritorni ecco il rinnovato assetto deciso dal sindaco Orlando. Il nuovo comandante dei vigili è Vincenzo Messina, come già avvenuto dal 2012 al 2017

PALERMO – Il sindaco Leoluca Orlando ha azzerato i vertici della Polizia municipale. Il nuovo comandante sarà Vincenzo Messina, che ha già ricoperto questo incarico dal 2012 al 2017. Prenderà il posto di Gabriele Marchese. Messina lascerà il ruolo di vice segretario generale, ceduto allo stesso Marchese. Rimosso anche il vice comandante, Luigi Galatioto, trasferito come capoarea allo Sportello unico attività produttive (Suap). Al suo posto Rosa Vicari.

La decisione di azzerare il Comando dei vigili urbani pare sia dovuta ai risultati della task force istituita dal sindaco per combattere la “mafia degli ingombranti”. Secondo i rumors, a Orlando non sarebbe andato giù l’esito delle prime settimane di controlli da parte dei duecento agenti in borghese sguizagliati per le strade. Dal giorno d’emissione dell’ordinanza sindacale sulla task force le sanzioni sono state 135 con 107 verbali da 166,67 euro per conferimento dei rifiuti fuori orario, tre da 333 euro per abbandono di ingombranti, 19 da 50 euro per irregolarità nel conferimento dei rifiuti differenziati e due consistenti abbandoni di rifiuti puniti con 600 euro ciascuno. Numeri che il sindaco – il quale aveva annunciato “tolleranza zero” – non avrebbe apprezzato del tutto. Da qui, probabilmente, la decisione di coinvolgere anche il comando di via Dogali nella (già prevista) rotazione dei dirigenti.

Da notare che l’1 luglio, intorno a mezzogiorno, l’ormai ex comandante Marchese aveva annunciato per l’indomani una conferenza stampa per parlare di “lotta all’abbandono dei rifiuti e responsabilità connesse” ma quello stesso giorno, poco dopo le 17, il Comune ha diffuso l’elenco dei nuovi dirigenti e alle 18,38 la Polizia municipale ha annullato la conferenza stampa dell’ormai ex comandante.

Il nuovo vice segretario generale, dunque, va a riempire una casella vuota nella complessiva riorganizzazione degli uffici voluta da Orlando. Non è una novità per il Professore tentare di oliare l’ingolfata macchina comunale ricorrendo alla rotazione di uffici e dirigenti: anche nella passata legislatura era stata una prassi ricorrente. Per il momento è toccato ai capiarea, ma presto il nuovo stravolgimento potrebbe riguardare anche altre posizioni.

Detto dei vertici della Polizia municipale e delle ventilate ragioni del cambio, di seguito l’elenco dei nuovi capiarea di Palazzo delle Aquile. Roberto Raineri va alla Direzione generale. Confermati il ragioniere generale Paolo Bohuslav Basile, l’avvocato capo Giulio Geraci e il capo di gabinetto Licia Romano. Anche Domenico Musacchia e Alessandra Autore restano rispettivamente resta al Verde e alla Cittadinanza sociale (che acquisisce il delicato ufficio Anagrafe, al centro nei mesi scorsi delle polemiche tra Orlando e il ministro Matteo Salvini). Domenico Verona passa dal Patrimonio alla posizione di capo area alla Cultura al posto di Sergio Forcieri (di cui non è stato comunicato il trasferimento). Maria Anna Fiasconaro è la nuova capo area alla Scuola. L’unico dirigente tecnico in organico, l’architetto Nicola Di Bartolomeo, guiderà l’area della Rigenerazione urbana e Lavori pubblici. Sergio Maneri, infine, lascia le Partecipate e diventa nuovo capo area all’Urbanistica.

Tag:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684