Riqualificazione della piazza di Mondello, il Comune ci riprova con 3 mln in meno - QdS

Riqualificazione della piazza di Mondello, il Comune ci riprova con 3 mln in meno

Gaspare Ingargiola

Riqualificazione della piazza di Mondello, il Comune ci riprova con 3 mln in meno

mercoledì 12 Giugno 2019 - 00:07
Riqualificazione della piazza di Mondello, il Comune ci riprova con 3 mln in meno

Si punta al rifacimento della pavimentazione e degli arredi, ampliando la superficie pedonale. Rimodulato il progetto originario da 4 mln di € per accedere a un avviso della Regione

PALERMO – Giunta e Consiglio comunale hanno approvato nell’arco di poche ore una delibera che permetterà all’Amministrazione del capoluogo di partecipare a un avviso pubblico dell’assessorato regionale alle Autonomie locali per l’assegnazione dei fondi Pac (Piano di azione e coesione) nell’ambito del programma per il “Miglioramento delle condizioni di contesto sociale ed economico dei sistemi urbani e territoriali”.

In caso di esito positivo del bando, i fondi saranno impiegati per finanziare un progetto di riqualificazione della piazza principale di Mondello con una spesa di circa un milione e mezzo. Il progetto presentato prevede il rifacimento della pavimentazione e degli arredi della piazza, ampliando la superficie pedonale e restringendo la strada a una sola carreggiata sia a monte che a valle, dove sarà affiancata, inoltre, da una pista ciclabile. Il progetto originale, inserito nel Piano triennale delle opere pubbliche, era in realtà più ampio per una spesa di circa 4 milioni (non interamente finanziati) mentre questa seconda versione, riveduta e corretta, sarà interamente a carico del fondo messo a disposizione dalla Regione Siciliana. “Adesso – ha sottolineato il capogruppo di Palermo 2022 Antonino Sala – l’impegno deve essere quello di trovare le risorse per finanziare anche la restante parte del progetto, nell’ottica di una riqualificazione complessiva di tutta la zona”.

Scendendo nel dettaglio, per quanto riguarda la pavimentazione il provvedimento prevede la sostituzione dell’asfalto nell’intero isolato pedonale compreso tra le vie Torre di Mondello e Gallo e il marciapiede lato valle verso il male. Al posto del bitume ci saranno conci di pietra calcarea, probabilmente il Nerello di Custonaci che ha una tonalità di grigio molto simile al marmo di Billiemi, storicamente utilizzato per le pavimentazioni delle strade e degli spazi pubblici di Palermo ma oggi difficile da reperire sul mercato. I conci saranno disposti in modo da comporre un reticolo che ricordi le reti dei pescatori. Un modo anche per rispondere alle polemiche social di qualche anno fa quando la piazza fu rifatta con il normale asfalto nero. L’altra particolarità del progetto è lo spostamento della fontana con la statua della Sirenetta, la cui attuale posizione centrale era stata pensata in funzione di una rotatoria che oggi non c’è più. Per questo, la fontana sarà ricollocata leggermente più a monte, anche per favorire l’uso della piazza per eventi, manifestazioni e spettacoli di vario tipo che accolgano un grande pubblico. La stessa sarà oggetto di restauro mentre il bordo vasca sarà rifatto aggiungendo una seduta esterna. Sempre in funzione di una migliore fruibilità della piazza, sarà spostata anche l’illuminazione e saranno installati nuovi arredi, panchine, piante e alberi (sia all’interno della piazza sia lungo la linea del mare). Infine, saranno potenziati l’impianto di smaltimento delle acque piovane e la rete fognaria.

“Gli uffici – hanno affermato gli assessori comunali al Decoro, Fabio Giambrone, e all’Ambiente Giusto Catania – hanno lavorato per redigere un progetto in linea con la volontà dell’Amministrazione di rendere la piazza di Mondello sempre più fruibile dai cittadini e a servizio non solo della borgata e dei residenti ma anche delle attività economica della zona. Una zona che potrà ospitare manifestazioni e darà maggiore lustro a uno dei luoghi più attraenti per turisti e palermitani”.

Per un intervento di restyling che muove i suoi primi passi, un altro invece si è appena concluso sempre a Mondello: l’assessore Giambrone, infatti, ha anticipato su Facebook la restituzione alla città dell’area pedonale di viale Regina Elena a Valdesi, “riqualificata con i colori come elemento di arredo principale”.

“In seguito – ha aggiunto – continueremo su Mondello per spostarci poi nelle altre borgate marinare. Grazie alle professionalità di Rap e Coime che hanno realizzato questo e altri interventi e grazie ad Amat e ai funzionari tecnici dell’area decoro urbano del Comune di Palermo”.

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684