Riunione in Prefettura sui beni confiscati, si punta a velocizzare gli iter già in corso - QdS

Riunione in Prefettura sui beni confiscati, si punta a velocizzare gli iter già in corso

Nicola Digiugno

Riunione in Prefettura sui beni confiscati, si punta a velocizzare gli iter già in corso

venerdì 07 Giugno 2019 - 00:05
Riunione in Prefettura sui beni confiscati, si punta a velocizzare gli iter già in corso

Analizzato lo stato di effettivo utilizzo delle strutture e le eventuali criticità finora verificatesi. Sono intervenuti i rappresentanti delle Forze dell’ordine e quelli dei Comuni della provincia

CALTANISSETTA – Presieduta dal prefetto Cosima Di Stani, si è tenuta nel Palazzo del Governo una riunione del Nucleo di supporto all’Agenzia nazionale per i beni sequestrati e confiscati alla criminalità organizzata, alla presenza dei rappresentanti delle Forze dell’ordine e dei Comuni di Caltanissetta, Gela, San Cataldo, Mussomeli, Niscemi, Riesi, Serradifalco, Butera e Vallelunga Pratameno, “nei cui territori insistono la maggior parte dei beni confiscati alla criminalità organizzata”, si legge in una nota pubblicata sul sito web della Prefettura.

Nel corso dell’incontro sono stati esaminati gli esiti del monitoraggio avviato “con i suddetti Enti territoriali allo scopo di verificare la conforme destinazione degli immobili a essi destinati alle finalità sociali o istituzionali per i quali è stata disposta la relativa assegnazione”.

In particolare “sono stati analizzati lo stato di effettivo utilizzo dei cespiti nonché le criticità che a esso si frappongono, in aderenza alle attribuzioni istituzionali del Nucleo finalizzate a prevenire situazioni di degrado, abbandono, uso distorto ed inadeguato dei beni o, peggio, fenomeni intollerabili quali il perdurante utilizzo, diretto o indiretto, da parte degli stessi soggetti criminali cui sono stati confiscati”.

Relativamente “ai beni assegnati per i quali non si è provveduto ancora alla formale consegna, i referenti dell’Agenzia hanno comunicalo di aver già sollecitato i rispettivi coadiutori ad accelerare le relative procedure. Analogamente, per i cespiti ceduti agli enti locali in quota indivisa l’Agenzia ha riferito che sono pendenti i giudizi per la divisione dei beni interessali, allo scopo di garantire un compiuto utilizzo”.

Il prefetto Di Stani, nel sottolineare la fondamentale esigenza di rendere concreta e visibile la restituzione dei patrimoni criminali al territorio cui sono stati sottratti, ha richiamato l’attenzione dei rappresentanti degli Enti locali a rendere pubblico, nel sito internet istituzionale, l’elenco dei beni a essi trasferiti, nonché l’oggetto e la durata di eventuali atti di concessione a terzi e il reimpiego per finalità sociali dei proventi derivanti dall’utilizzazione per finalità economiche.

Infine, i Comuni intervenuti all’incontro sono stati invitati “a procedere sollecitamente a bandire le previste procedure ad evidenza pubblica per l’assegnazione dei beni ad enti, cooperative ed associazioni conformemente alle vigenti disposizioni di legge”.

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684