Scala dei Turchi sequestrata, vacanzieri denunciati - QdS

Scala dei Turchi sequestrata, vacanzieri denunciati

redazione web

Scala dei Turchi sequestrata, vacanzieri denunciati

lunedì 27 Luglio 2020 - 12:01
Scala dei Turchi sequestrata, vacanzieri denunciati

Altre trentuno persone soltanto nell'ultimo week end sanzionate da Carabinieri e militari della Guardia costiera. Il sequestro era scattato per il pericolo crolli dovuto alla instabilità dei costoni rocciosi


La Scala dei Turchi, la scogliera di marna bianca di Realmonte (Agrigento) sequestrata dalla Procura dallo scorso 27 febbraio, è stata presa nuovamente d’assalto, nell’ultimo week end di luglio, da agrigentini e turisti.

Il sequestro, firmato dal procuratore Luigi Patronaggio, scattò per il pericolo crolli dovuto alla instabilità dei costoni rocciosi.

Tantissime le persone, come documentato dall’associazione ambientalista Mareamico, hanno ignorato i cartelli multilingue di divieto e le transenne e non solo per un selfie ricordo.

In tanti, con ombrellone piantato sulla marna, erano distesi a prendere il sole.

Sono intervenuti i militari della Guardia costiera di Porto Empedocle e i Carabinieri.

Trentuno persone sono state denunciate per violazione di sigilli della Scala dei Turchi, senza preoccuparsi delle barriere di interdizione, dei cartelli monitori e dei totem informativi, collocati a cura della soprintendenza ai Beni culturali, che esplicitano il divieto di ingresso a causa del sequestro della scogliera di marna bianca.

Alla vista dei militari intervenuti, tantissimi turisti si sono allontanati velocemente, via mare e via terra.

Dall’inizio dell’estate sono state denunciate alla Procura quasi centocinquanta persone per violazione di sigilli.

Ma denunce e appelli non bastano a evitare che la costa venga assaltata.

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684