Sensibilizzazione e tutela ambientale, si parte dalle scuole - QdS

Sensibilizzazione e tutela ambientale, si parte dalle scuole

redazione

Sensibilizzazione e tutela ambientale, si parte dalle scuole

sabato 16 Novembre 2019 - 00:03
Sensibilizzazione e tutela ambientale, si parte dalle scuole

Sono undici gli istituti coinvolti in un progetto didattico promosso da Comune, Srr e Rap. Tra gli obiettivi tutela della biodiversità, riduzione dei rifiuti e risparmio energetico

PALERMO – L’Amministrazione comunale, insieme a Srr (Società regolamentazione rifiuti) e Rap, ha organizzato una serie d’iniziative di tutela ambientale, in occasione della Settimana europea di Riduzione dei rifiuti che avrà luogo da oggi fino al 23 novembre.

Sono state coinvolte undici scuole della città, che attueranno un progetto didattico e un’attività di sensibilizzazione tesa alla promozione del bene comune, alla tutela della biodiversità, alla riduzione dei rifiuti e al risparmio energetico.

Il progetto si chiama “At home. La casa sostenibile” e sarà sviluppato con il coinvolgimento degli studenti e delle studentesse degli istituti Rita Atria, Nazario Sauro, Saverio Cavallari, Perez Madre Teresa di Calcutta, Ragusa Moleti, Giuliana Saladino, Mantegna Bonanno, Cruillas, Colozza Bonfiglio, Sferracavallo, Marconi.

L’attività si articola in cinque temi ambientali interconnessi tra di loro e che rispondono ad alcuni degli obiettivi della Nuova Agenda 2030 fissata dall’Onu in ordine allo sviluppo sostenibile: promozione e valorizzazione del bene comune pubblico e del patrimonio collettivo; energie sostenibili e risparmio energetico; riduzione dello spreco alimentare nelle realtà casalinghe e scolastiche; promozione e sensibilizzazione della conoscenza del rifiuto e del suo riciclaggio e reimpiego; sensibilizzazione e diffusione della cultura di una corretta gestione e conferimento del rifiuto.

Queste tematiche saranno sviluppate creando dei moduli formativi composti sia da una parte teorica sia da una parte pratica, utilizzando tipologie di materiali e linguaggio adatto all’età degli studenti coinvolti. La Rap metterà a disposizione i Centri comunali di raccolta per ospitare gli studenti e le studentesse. Si comincerà lunedì 18 novembre nel Ccr di viale dei Picciotti e si proseguirà il 22 novembre nel Ccr di via Nicoletti. Inoltre, sarà allestito un Ccr didattico che servirà a dimostrare la necessità della raccolta differenziata utilizzando carrellati per il conferimento di carta e plastica. Sarà attivata, infine, una campagna di raccolta di libri usati: il progetto si chiama “Un libro non si rifiuta” e i volumi raccolti saranno donati a strutture ospedaliere della città.

“L’azione dell’Amministrazione comunale – ha detto il sindaco Leoluca Orlando – è quotidianamente protesa a una promozione di azioni concrete che possano costruire una nuova coscienza ecologica e la Settimana europea della Riduzione dei rifiuti è solo l’occasione per lanciare una serie di attività che vedono il coinvolgimento di diversi attori istituzionali.”

“Il coinvolgimento delle scuole è strategico – hanno sottolineato gli assessori all’Ambiente e all’Istruzione, Giusto Catania e Giovanna Marano – perché attraverso l’attività didattica si possono definire nuovi stili di vita protesi alla riduzione dei rifiuti e al potenziamento della raccolta differenziata. Siamo soddisfatti per l’entusiasmo con cui è stato accolto il progetto dai docenti e dagli studenti che, attraverso la loro azione, coinvolgeranno le famiglie nella tutela dell’ambiente”.

“La Rete dei Ccr – ha commentato il presidente della Rap, Giuseppe Norata – può rappresentare luoghi educativi in cui, attraverso una costante attività didattica con le scuole, si possa evidenziare l’impegno di Rap per rendere pulita la città. Serve l’impegno collettivo per tutelare la città e Rap sta facendo al sua parte. Sono tanti i progetti che l’azienda ha in cantiere. In corso, per esempio, c’è una convenzione con il Teatro libero di Palermo dove a un’attività teatrale incentrata sulla ecosostenibilità si aggiungono delle lezioni di educazione ambientale curate da Rap a 1.300 scolari”.

“Promuovere comportamenti virtuosi e sostenibili – ha affermato il presidente della Srr, Natale Tubiolo – e accrescere l’attenzione di tutta l’utenza sull’importanza della raccolta differenziata, a partire dalla più tenera età e quindi dalla giovane popolazione, è fondamentale. La scuola può sicuramente contribuire alla costruzione di una cultura diversa nei confronti di questo tema, non soltanto al suo interno con gli allievi, ma anche all’esterno con le istituzioni e i cittadini”.

Tag:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684