Sicurezza sul lavoro, l'appello dei sindacati e Confindustria Siracusa - QdS

Sicurezza sul lavoro: “Non è un costo, ma un investimento necessario”

webms

Sicurezza sul lavoro: “Non è un costo, ma un investimento necessario”

webms |
mercoledì 21 Settembre 2022 - 16:04

I dati drammatici su incidenti e infortuni testimoniano una situazione difficile in Sicilia, dove i sindacati chiedono più attenzione alla sicurezza sul lavoro.

“La sicurezza sul lavoro non si raggiunge una volta per sempre. Questo è un principio cardine alla base della nostra natura imprenditoriale: nei cantieri, insieme ai lavoratori, siamo impegnati quotidianamente in complesse attività per le quali è necessario garantire gli standard di sicurezza”.

Lo dichiarato – in una nota congiunta – le associazioni sindacali Fim Cisl, Fiom Cgil e Uilm Uil mediante i loro rappresentanti Angelo Sardella, Antonio Recano e Giorgio Miozzi.

Sicurezza sul lavoro, l’impegno e le richieste dei sindacati

“Il nostro impegno”– ha dichiarato Giovanni Musso, presidente della sezione imprese metalmeccaniche di Confindustria Siracusa – è l’attenzione permanente all’informazione e alla formazione continua per creare un’autentica cultura della prevenzione della sicurezza”.

“Per noi, la sicurezza sul lavoro non è un costo, ma un investimento. Abbiamo dimostrato nei tanti anni di lavoro nella nostra zona industriale di rispettare i lavoratori e soprattutto contare sulla loro collaborazione per mantenere gli standard di qualità e sicurezza che oggi abbiamo raggiunto”.

Per le organizzazioni sindacali, è importante “che le aziende adottino tutte le misure necessarie per tutelare la sicurezza per prevenire gli infortuni, istruendo i lavoratori e vigilando sul corretto utilizzo dei macchinari”.

“A fronte di un fenomeno che drammaticamente sta diventando una costante (il riferimento qui è ai tanti incidenti sul lavoro, l’ultimo in Sicilia in provincia di Siracusa) è necessario attivare immediatamente un’azione sinergica tra le istituzioni preposte le associazioni datoriali e il sindacato al fine di ottimizzare e mettere in campo azioni e strumenti preventivi”.

Immagine di repertorio

Tag:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684