Democrazia partecipata, presentati 66 progetti - QdS

Democrazia partecipata, presentati 66 progetti

Luigi Solarino

Democrazia partecipata, presentati 66 progetti

venerdì 15 Novembre 2019 - 00:00
Democrazia partecipata, presentati 66 progetti

Risale al 28 giugno il bando che consente ai cittadini di indicare come spendere 62.000 €. C’è tempo fino al 23 novembre per prenderne visione ed esprimere la preferenza

SIRACUSA – Lo scorso 28 giugno il Comune di Siracusa, tramite il settore “Comunicazione e Relazioni con la Città”, ha pubblicato un bando con cui si consentiva ad ogni cittadino residente di poter presentare, attraverso il sistema della “democrazia partecipata”, dei progetti da finanziare.

Infatti la Regione Siciliana, in base a quanto stabilito dalla legge regionale di stabilità del 2014, obbliga i Comuni siciliani a spendere almeno il 2% del trasferimento complessivo ricevuto dalla Regione in “forme di democrazia partecipata”, che utilizzino cioè “strumenti che coinvolgano la cittadinanza per la scelta di azioni di interesse comune”.

Da tener presente che con la successiva legge regionale del 9 maggio 2015 è stata introdotta una sanzione che “obbliga i Comuni inadempienti a restituire alla Regione, nell’esercizio finanziario successivo, la somma non impiegata per il finanziamento delle forme di democrazia partecipata”. Inoltre la Regione può “applicare delle penali nel caso in cui le spese che i Comuni hanno dichiarato di aver sostenuto per forme di democrazia partecipata si dovessero rivelare improprie”.

Il Consiglio comunale aretuseo, al fine di disciplinare “il processo di partecipazione civica”, ha provveduto ad adottare uno specifico regolamento definendone i principi generali, gli ambiti tematici e le modalità procedurali, con apposita delibera del 22 giugno del corrente anno. Per Siracusa si tratta del primo bando in assoluto del genere.

Ogni anno l’Amministrazione comunale indicherà gli ambiti tematici per la presentazione delle proposte. Quelli di quest’anno hanno riguardano: Ecologia, ambiente, decoro urbano e sanità; Opere pubbliche e rigenerazione urbana; Politiche economiche e sviluppo del territorio; Politiche giovanili, scolastiche, sociali e pari opportunità; Politiche culturali, sportive e promozione turistica; Cura dei beni comuni; Viabilità, mobilità e innovazione tecnologica.

Ciascun cittadino che abbia compiuto 16 anni ha potuto presentare un solo progetto riferito a un solo ambito tematico. I fondi messi a disposizione della Regione per il Comune aretuseo quest’anno ammontano complessivamente a 62 mila euro. Lo scorso 25 luglio si è proceduto alla illustrazione del “percorso di partecipazione” e dei relativi contenuti nel corso di un assemblea cittadina che si è svolta presso i locali dell’Urban Center. La valutazione ed ammissione dei progetti è stata effettuata dai dirigenti dei Servizi cui afferiscono i temi oggetto delle singole proposte.

Lo scorso 8 novembre sono scaduti i termini per la presentazione dei progetti. Le proposte giunte al settore “Comunicazione e Relazioni con la Città” sono state complessivamente 66, superando di gran lunga le previsioni iniziali. Ultimata la fase della raccolta dei progetti, sono scattati i quindici giorni in cui sarà possibile votarli. Detta procedura è scattata poichè sono state presentate più di 15 idee. Adesso i cittadini avranno tempo fino a giorno 23 novembre per visionare i progetti online all’indirizzo http://www.comune.siracusa.it/index.php/it/ e dare la loro preferenza. I primi quindici progetti che riporteranno il maggiore punteggio saranno successivamente sottoposti ad una ulteriore votazione da parte dei cittadini nel corso di una assemblea pubblica, durante la quale ciascun proponente illustrerà il proprio lavoro.

Tag:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684