Spari nella metro di New York: la polizia a caccia di 62enne afroamericano

New York, sparatoria in metropolitana a Brooklyn: identificato l’assalitore

web-mp

New York, sparatoria in metropolitana a Brooklyn: identificato l’assalitore

web-mp |
mercoledì 13 Aprile 2022 - 07:49

Ad aprire il fuoco è stato un afroamericano vestito come un dipendente della metropolitana, indossava anche una maschera antigas. L'uomo è stato identificato grazie a una carta di credito

E’ caccia all’uomo che ha aperto il fuoco ferendo 29 persone dentro la metropolitana a Brooklyn, New York. La polizia è alla ricerca del 62enne afroamericano Frank James. È il titolare di una carta di credito trovata nella stazione della metro con cui è stato affittato il furgoncino legato all’attacco. In un tweet viene descritto come una “persona di interesse” in merito alla sparatoria nella di Brooklyn e chiede ha chi ha informazioni di riversarle agli operatori della linea appositamente telefonica allestita. 

Aveva postato video “preoccupanti” online in cui parlava dei senzatetto e del sindaco di New York Eric Adams

Secondo la Cnn, che cita fonti della polizia, le forze dell’ordine di New York stanno cercando un furgoncino U-Haul con la targa dell’Arizona. La polizia ha anche avvertito che “l’autista alla guida potrebbe essere pericoloso”. Il furgone è stato noleggiato l’11 aprile a Philadelphia. Il contratto di noleggio mostra che la prenotazione è stata effettuata il 6 aprile. Il mezzo doveva essere ritirato l’11 aprile alle 14:01. Secondo la prenotazione, il noleggio era di due giorni.

La polizia cerca di rassicurare ma al momento sono passate oltre 12 ore dall’incidente e il sospetto resta in fuga

L’afroamericano 62enne è il titolare della carta di credito usata per affittare il furgoncino legato all’attacco e trovato a pochi isolati dalla stazione di Sunset Park, a Brooklyn. Su James si sa al momento ben poco: ha affittato il mezzo a Philadelphia, dove ha una delle sue residenze. L’altra è in Wisconsin. Le indagini preliminari sulla sua presenza sui social hanno rivelato video “preoccupanti” in cui parlava del problema dei senzatetto, di New York e del suo sindaco Eric Adams.

Una ricompensa di 50.000 dollari offerta per informazioni sull’autore della sparatoria

La polizia si limita a definire James una persona di interesse e non un sospetto o il presunto autore dell’attacco. Non è chiaro se sia per eccessiva prudenza oppure perché non è veramente emerso con forza che possa essere il responsabile. All’interno della stazione le telecamere non funzionavano e così la polizia – che offre 50.000 dollari a chiunque sia in grado di fornire informazioni che portino all’arresto del responsabile – è costretta a vagliare i video dei testimoni a caccia di indicazioni e per incrociare le informazioni a sua disposizione.

La ricostruzione della sparatoria in metropolitana

Continuano intatto a emergere dettagli sui minuti di terrore e panico nella metropolitana: il sospetto era all’interno del vagone quando ha estratto dal suo zainetto una bomboletta fumogena. Poi ha indossato la maschera antigas e ha iniziato a sparare.

La Polizia: “La pistola si è inceppata, trovate armi ad alta capacità”

Almeno 33 colpi sono stati esplosi poi la pistola, una Glock 9 millimetri, si è inceppata e questo avrebbe evitato il peggio. A quel punto l’uomo, vestito come una addetto della metro, è scappato. Alla fermata oltre alla pistola usata, è stata trovata una borsa con le chiave del furgoncino affittato, munizioni, un’accetta, fuochi d’artificio e un contenitore con della benzina.

“Siamo stati fortunati, poteva andare molto peggio”, afferma il capo della polizia di New York Keechant Sewell, parlando dei 23 feriti.

Tag:

Articoli correlati

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta

Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001