Spìcciati, centesimi per progetti delle giovani imprese italiane - QdS

Spìcciati, centesimi per progetti delle giovani imprese italiane

redazione

Spìcciati, centesimi per progetti delle giovani imprese italiane

martedì 18 Giugno 2019 - 13:50
Spìcciati, centesimi per progetti delle giovani imprese italiane

Nelle tabaccherie è partita la raccolta di monete di rame da 1, 2 e 5 centesimi nelle tabaccherie. La Sicilia è stata la prima regione italiana in cui è stata completata la distribuzione

La Sicilia è la prima regione italiana in cui è stata completata la distribuzione, con tassi di adesione che sfiorano l’80%, delle bottiglie “Spìcciati” per la raccolta di fondi destinata ai progetti delle giovani imprese italiane.

L’iniziativa, promossa dall’Associazione Start Italy, era stata presentata in primavera nel Ministero delle politiche agricole alimentari, forestali e del turismo che la patrocina e sta coinvolgendo 20.000 tabaccherie nelle grandi città italiane. Successivamente, a partire da settembre, sarà estesa anche alle cittadine e ai piccoli Comuni.

I tabaccai potranno accettare di esporre le bottiglie “Spìcciati” nelle quali inserire le monete da 1, 2 e 5 centesimi.

A partire dal mese di settembre inizierà la sostituzione delle prime bottiglie consegnate e si conosceranno gli esiti della raccolta.

“I primi dati – ha sottolineato Gian Maria Miliacca, presidente di Start Italy – sono incoraggianti d sono certo che i tabaccai continueranno a partecipare. La Sicilia ha reagito positivamente, con un tasso di adesione che in alcuni luoghi ha sfiorato l’80%. Dunque adesso tocca a noi cittadini: abbiamo la possibilità di credere nel futuro dei nostri giovani e per questo chiedo a tutti di portare quanti più centesimi possibili. Più grande sarà la raccolta, maggiori saranno i finanziamenti erogati”.

Tag:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684