Taormina, al via restauro scalinata del castello di Monte Tauro - QdS

Taormina, al via restauro scalinata del castello di Monte Tauro

web-gl

Taormina, al via restauro scalinata del castello di Monte Tauro

web-gl |
venerdì 02 Aprile 2021 - 10:00

Interventi per il dissesto idrogeologico: l'antica fortezza, chiusa per oltre dieci anni, tornerà a riaprire i battenti.

Per la sua bellezza, il maniero arabo-normanno di Monte Tauro, a Taormina, nel Messinese, è stato inserito nel “Circuito dei castelli medievali”. La scalinata intagliata nella roccia che consente di raggiungerlo si trova, però, in condizioni assai precarie: un percorso privo dei minimi requisiti di sicurezza, così come a rischio, per la sua instabilità, è ormai ridotto il costone lungo il quale si snodano i gradoni in pietra.

Ciò ha portato, oltre dieci anni fa, alla chiusura dell’antica fortezza ma adesso, a restituire la piena fruibilità a un sito dal grande valore storico, sarà l’Ufficio contro il dissesto idrogeologico, guidato dal presidente della Regione Siciliana Nello Musumeci.
La Struttura commissariale diretta da Maurizio Croce ha infatti affidato i lavori di ripristino e di consolidamento alla Fox srl, impresa di Gioiosa Marea che se li e’ aggiudicati per un importo di 145 mila euro.

L’intervento sulle pareti rocciose – con operazioni di disgaggio e posizionamento di reti – servirà a scongiurare il pericolo di caduta massi sul tracciato che porta all’ingresso del castello e lungo il quale sarà collocata una ringhiera in acciaio corten. La cordolatura sarà realizzata con pietrame locale. E per consentire l’organizzazione di visite guidate anche nelle ore notturne, è previsto il potenziamento dell’impianto di illuminazione con l’installazione di nove piloni: il loro fascio di luce, oltre a rendere piu’ agevole il camminamento, regalerà ulteriore magia a un luogo simbolo della rinomata localita’ turistica

Tag:

Potrebbe interessarti anche:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684

x