Tornano a Trapani i Cantieri di Servizio, opportunità di lavoro e aiuto alla comunità - QdS

Tornano a Trapani i Cantieri di Servizio, opportunità di lavoro e aiuto alla comunità

Pietro Vultaggio

Tornano a Trapani i Cantieri di Servizio, opportunità di lavoro e aiuto alla comunità

giovedì 07 Novembre 2019 - 00:00
Tornano a Trapani i Cantieri di Servizio, opportunità di lavoro e aiuto alla comunità

La Regione siciliana ha assegnato al Comune capoluogo risorse per 500mila euro. Le domande di partecipazione dovranno essere presentate entro il 15 novembre

TRAPANI – Torna il progetto “Cantieri di Servizio”, un piano amministrativo che concede una possibilità lavorativa ai disoccupati del territorio trapanese.

Il Comune ha indetto una selezione pubblica per la formulazione di una graduatoria per l’ammissione al programma di futura istituzione.
Nel dettaglio, il progetto è finanziato dall’assessorato regionale della Famiglia, delle Politiche Sociali e del Lavoro ed ha ad oggetto piani di lavoro della durata di tre mesi.

Siamo stati premiati dalla Regione siciliana – dichiara l’assessore Enzo Abbruscato – come Comune virtuoso che ha saputo impegnare le somme precedenti. Pertanto, dalla risultante su base regionale sono stati riassegnati fondi per quasi mezzo milione. Si riapre, quindi, il percorso. Riteniamo che sia uno strumento importante, tra i più validi come contrasto alla povertà. Il cittadino si rende utile per la comunità, avviando un processo di collaborazione che a tutti i livelli, secondo me, deve essere sacrosanto”. Nella fattispecie, possono essere ammessi a partecipare ai Cantieri di Servizi i soggetti di età compresa tra i 18 e i 66 anni e sette mesi non compiuti, disoccupati o inoccupati che hanno presentato la dichiarazione di disponibilità.

È necessario, inoltre, avere residenza nel territorio comunale da almeno 6 mesi alla data di pubblicazione dell’avviso di selezione; essere in possesso di redditi comunque percepiti e da chiunque erogati non superiori a 453 euro mensili, corrispondente all’assegno sociale anno 2018 per un soggetto che vive da solo.

Ed ancora, per i nuclei familiari composti da due o più persone, tutti i componenti devono essere privi di patrimonio sia mobiliare, sotto forma di titoli di Stato, azioni, obbligazioni, quote di fondi comuni di investimento e depositi bancari, che immobiliare, fatta eccezione per l’unità immobiliare adibita ad abitazione principale, se posseduta a titolo di proprietà, il cui valore catastale non può eccedere la soglia quantificata in € 450,00.

I soggetti in possesso di depositi bancari o postali non superiori a € 5.000,00 potranno essere ammessi al beneficio e collocati in graduatoria, dopo coloro che dichiarano di essere privi di patrimonio mobiliare.

Le domande di partecipazione alla selezione pubblica dovranno essere consegnate presso l’Ufficio Protocollo del Comune o presso la sede dei Servizi Sociali in via Fra Michele Burgio, o ancora tramite servizio postale (indirizzo: Comune di Trapani – 4°Settore – Servizi Sociali, via Fra Michele Burgio) entro il 15 novembre 2019. Dare lavoro per ricevere lavoro ed offrire alla cittadinanza servizi straordinari è un programma che il Comune di Trapani da due anni realizza con impegno e voglia di aiutare la comunità.

Tag:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684