Catenanuova prova a contenere i contagi - QdS

Catenanuova prova a contenere i contagi

Elisa Saccullo

Catenanuova prova a contenere i contagi

martedì 15 Settembre 2020 - 00:00
Catenanuova prova a contenere i contagi

A seguito dell’aumento dei casi sul territorio il sindaco Scravaglieri ha emanato apposita ordinanza. Locali chiusi dopo la mezzanotte e stop per mercato settimanale e festa patronale

CATENANUOVA (EN) – Per un mese, fino al 10 ottobre prossimo, gli esercizi pubblici dovranno sospendere la loro attività dopo la mezzanotte. Lo ha deciso il sindaco Carmelo Scravaglieri, emanando un’ordinanza a seguito dei casi di Covid-19 registratisi in paese, al fine di contenere quanto più possibile la diffusione del contagio nel territorio comunale.

Il provvedimento del primo cittadino ha stabilito l’obbligatorietà dell’uso della mascherina nei luoghi pubblici e privati, anche all’aperto, quando non sia possibile mantenere la distanza di sicurezza interpersonale. Le manifestazioni religiose (messe, matrimoni, battesimi, funerali) potranno essere svolte in “forma strettamente privata” e sempre rispettando il distanziamento fra le persone e con l’utilizzo di dispositivi di protezione individuale.

Scravaglieri ha disposto anche la sospensione delle attività del servizio comunale dello Spazio-gioco per i bambini da 0 a 36 mesi d’età, operativo nei locali del Centro polivalente. Il mercato rionale giornaliero è consentito col distanziamento tra le bancarelle e interpersonale fra i clienti, con l’obbligo di utilizzo di dispositivi di protezione (mascherine sia per i venditori ambulanti che per i clienti), nonché l’uso di prodotti igienizzanti per le mani, in ogni banco.

Il sindaco ha invitato la popolazione ad attenersi alle comunicazioni emesse dai canali ufficiali con comunicati, avvisi e atti, e di “non prendere in considerazione qualsiasi altro tipo di comunicazione che non sia direttamente emessa dall’amministrazione e da altri organi competenti”.

L’ordinanza ha stabilito altresì il divieto di svolgimento del mercato settimanale, della festa patronale, della fiera annuale, di manifestazioni sportive e ludiche, spettacoli viaggianti (luna park), intrattenimenti musicali e altro.

“Viste le comunicazioni dell’Asp – ha scritto il sindaco nella sua ordinanza – si è reso necessario assumere immediatamente ogni misura di contrasto e contenimento della diffusione del contagio sul nostro territorio”.

Tag:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684