Turismo, servono aiuti a fondo perduto per le agenzie di viaggio - QdS

Turismo, servono aiuti a fondo perduto per le agenzie di viaggio

redazione

Turismo, servono aiuti a fondo perduto per le agenzie di viaggio

venerdì 03 Luglio 2020 - 00:00

Il presidente di Unimpresa Sicilia, Salvo Politino, ha incontrato il presidente dell’Ars Gianfranco Miccichè

Il presidente di Unimpresa Sicilia Salvo Politino e Viviana Manfrè rappresentante di Facciamo Gruppo Adv-to #iononapro, hanno incontrato al Palazzo dei Normanni il Presidente dell’Assemblea Regionale Siciliana, l’Onorevole Gianfranco Miccichè, per discutere delle problematiche legate al settore turistico, fortemente colpito dalla pandemia di Covid-19.

Per i tour operator, le agenzie di viaggio, i danni sono riscontrabili nel passato, presente e futuro; sono operatori che vivono di progettualità e dal lockdown in poi hanno dovuto annullare tutti i viaggi che avevano costruito negli ultimi mesi.

Per essi la preoccupazione di una mancanza di entrate in questo periodo, la mancanza di liquidità e l’esborso dei costi fissi (affitti, consulenti, utenze) si sommano ad una grossa incognita per il prossimo futuro.

Gli aiuti destinati alle agenzie di viaggio e ai tour operator attraverso i vari decreti emanati dal Governo risultano inefficaci dinnanzi alle ingenti perdite subite. Infatti il “bonus vacanza” costituito dal Ministero dei Beni Culturali è più un intervento sociale diretto alle famiglie piuttosto che un sostegno al turismo.

Altro provvedimento nazionale è il fondo perduto per tutte le attività produttive che hanno subito una perdita dei 2/3 del fatturato, calcolato sulla differenza tra il mese di Aprile 2019 e quello 2020, con una percentuale che varia dal 20% in giù. Ma per la maggior parte delle agenzie di viaggi e tour operator, il calcolo sul mese di Aprile non corrisponde alla stagionalità dei maggiori flussi turistici; inoltre il lockdown prolungato per più di 3 mesi ha comportato una cancellazione dei precedenti 6 mesi di lavoro.

Il Presidente di Unimpresa Sicilia Salvo Politino e Viviana Manfrè, hanno chiesto, che il fondo perduto sia calcolato sulle perdite di 6 mesi, e non più al solo mese di Aprile. Inoltre i 75 milioni di euro sotto forma di vouchers per l’acquisizione di servizi recettivi territoriali stanziati dalla Regione Siciliana hanno un iter lungo e farraginoso e delle linee guida incomplete e che non risultano definitive.

Da qui una serie di richieste fatte dal Presidente Politino e dalla Signora Manfrè all’Onorevole Miccichè: l’erogazione di un fondo perduto regionale che dovrà essere calcolato sulle perdite effettive tra il fatturato del 1° semestre anno 2019 e del 1° semestre anno 2020; l’istituzione di un fondo garanzia regionale per agenzie di viaggi e tour operator, da cui attingere in caso di emergenza e calamità; il riconoscimento del ruolo delle agenzie di viaggi e tour operator (in possesso di regolare licenza rilasciata dall’Assessorato al Turismo ) per il controllo sull’abusivismo.

Il presidente Politino si è soffermato sulle misure per agevolare l’accesso al credito delle imprese previste dalla Regione Siciliana per il tramite dell’Irfis, ponendo l’attenzione sui tempi di risposta e sulla possibilità di estendere i benefici alle imprese non bancabili e a quelle imprese che a causa del Covid 19 hanno visto peggiorare il rating bancario.

Il Presidente Miccichè ha ascoltato con molta attenzione e interesse le richieste presentate ed ha assicurato che studierà le possibili soluzioni per venire incontro alle esigenze delle categorie produttive, per affrontare una crisi che ha investito migliaia di lavoratori e di piccole e medie imprese del nostro tessuto sociale e per questo lo ringraziamo.

Tag:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684