Vaccino, ministero Salute, terza dose dopo 5 mesi anche ai guariti - QdS

Vaccino, ministero Salute, terza dose dopo 5 mesi anche ai guariti

web-mp

Vaccino, ministero Salute, terza dose dopo 5 mesi anche ai guariti

web-mp |
lunedì 06 Dicembre 2021 - 19:50

Il chiarimento in una circolare del ministero della Salute. Terza dose sia per chi si è contagiato dopo il vaccino, sia per chi si è vaccinato dopo il virus

Anche chi ha avuto il Covid-19 prima o dopo esser stato vaccinato potrà fare la dose di richiamo, o booster, a distanza di almeno 5 mesi. Lo prevede una circolare del ministero della Salute con i chiarimenti sulla somministrazione del richiamo vaccinale per le persone già vaccinate e con pregressa o successiva infezione da Sars-CoV-2. Nel documento si ribadisce anche il consiglio a vaccinarsi entro 12 mesi dalla guarigione per chi non si è mai vaccinato e di fare comunque la seconda dose se l’infezione è stata contratta entro i primi 14 giorni dalla prima dose. Sono oltre 5 milioni in Italia, secondo gli ultimi dati della sorveglianza dell’Istituto Superiore di Sanità, i casi di Covid registrati in Italia dall’inizio della pandemia, e tra di loro si contano anche persone che avevano già ricevuto il vaccino.

Per un’ampia fetta di popolazione, si pone quindi il problema sul quando fare la dose booster. Questa la risposta della circolare ministeriale, firmata dal direttore generale della Prevenzione del ministero Gianni Rezza: “Visto il parere del Comitato tecnico scientifico, nei soggetti vaccinati prima o dopo un’infezione, è indicata la somministrazione di una dose di richiamo, purché sia trascorso un intervallo minimo di almeno cinque mesi, dall’ultimo evento, da intendersi come somministrazione dell’unica/ultima dose o diagnosi di avvenuta infezione”.

Ai fini del completamento del ciclo primario di vaccinazione il ministero sottolinea che, nei guariti che non sono stati vaccinati entro i 12 mesi dalla guarigione, “è indicato procedere il prima possibile con un ciclo primario completo ovvero due dosi di vaccino bidose o una dose di vaccino monodose”. Nei soggetti che contraggono un’infezione da Sars-CoV-2, entro il 14/mo giorno dalla prima dose di vaccino, “è indicato il completamento della schedula vaccinale con una seconda dose entro 6 mesi dalla documentata infezione”.

Trascorso successivamente un intervallo minimo di almeno 5 mesi dal completamento del ciclo vaccinale è “quindi indicata la somministrazione di una dose di richiamo, ai dosaggi autorizzati”. (ANSA).

Tag:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684