Viaggi, post-pandemia. c'è voglia di natura e grandi spazi aperti - QdS

Viaggi, post-pandemia. c’è voglia di natura e grandi spazi aperti

redazione

Viaggi, post-pandemia. c’è voglia di natura e grandi spazi aperti

martedì 22 Dicembre 2020 - 00:05
Viaggi, post-pandemia. c’è voglia di natura e grandi spazi aperti

I trend previsti nel 2021 secondo l’app “Trainline”, leader per viaggiare in treno e pullman in Europa. Dopo mesi di restrizioni e limiti, i viaggiatori saranno più inclini a prenotare vacanze all’aria aperta

ROMA – Una delle poche certezze per il 2021 è che, con il diffondersi delle vaccinazioni, tornerà anche voglia di viaggiare. Se trend come Staycation o Workation risultano ormai consolidati e familiari per tantissimi, quali saranno le novità che si prospettano per il 2021 (e per gli anni a venire)? Trainline, app leader per viaggiare in treno e pullman in Europa, ha identificato alcuni trend che prenderanno inevitabilmente piede per quanto riguarda viaggi e vacanze per il prossimo futuro.

Aria aperta e grandi spazi. Dopo mesi di restrizioni e limiti, per il 2021 i viaggiatori saranno più inclini a prenotare vacanze all’aria aperta: il ‘richiamo della natura’ si farà più forte anche per chi di solito ama scoprire nuove città e le esperienze en plein air avranno grande rilievo, a maggior ragione se in grandi spazi incontaminati, dove mantenere le distanze sarà più semplice.

Viaggi sostenibili: lo dice l’Europa. Il trend legato ai viaggi sostenibili troverà nuova linfa dopo la pandemia. Uno dei modi per sposare a pieno questo trend è viaggiare in treno e non a caso il Parlamento europeo ha deciso di nominare il 2021 come Anno europeo delle ferrovie, con lo scopo di promuovere le ferrovie quale modo di trasporto sostenibile, innovativo e sicuro: le ferrovie emettono una quantità di CO2 molto inferiore rispetto al trasporto equivalente su strada o per via aerea e sono il solo modo di trasporto ad aver ridotto le emissioni di CO2 in maniera costante dal 1990. Una recente indagine condotta da Eumetra per conto di Trainline evidenzia come il 76% degli italiani raccomanderebbe un viaggio in treno, descrivendolo in termini qualitativi come ‘confortevole’ (47%), ‘ecosostenibile’ (53%) e ‘facile da prenotare’ (58%).

Mai più senza app per organizzare il proprio itinerario. La sempre maggiore dimestichezza con tecnologia e app che gli italiani hanno guadagnato nel corso di questo travagliato 2020 porterà i viaggiatori ad avvalersi sempre di più di app di viaggio, come evidenziato dalla ricerca commissionata da Trainline in questo particolare periodo: il 61% degli italiani ha utilizzato app di viaggio per gestire i propri spostamenti. Tra questi, quasi tutti (98%) hanno affermato che l’utilizzo di app li ha fatti sentire più sicuri negli spostamenti e il 68% ha affermato che è stato più facile verificare modifiche nel proprio itinerario. Le app hanno inoltre favorito i viaggi contactless: il 35% ha affermato che disporre di biglietti digitali sul proprio smartphone ha permesso di evitare contatti con persone o emettitrici di biglietti cartacei.

Meraviglie artistiche, storiche e culinarie ‘a portata di mano’. Se il 2020 ha avuto un pregio, è stato quello di far rivalutare il territorio in cui si vive, che spesso in passato è stato sfavorito rispetto a viaggi di lungo raggio o mete più esotiche. Dopo un’estate trascorsa prevalentemente in Italia, rimarrà la voglia di scoprire le peculiarità storiche, artistiche, culinarie e paesaggistiche del proprio territorio, andando alla ricerca di sistemazioni vicine a casa, ma che permettano di ‘staccare la spina’. D’altronde, pur essendo il 72esimo paese per superficie e il 23esimo per popolazione al mondo, l’Italia conta il maggior numero di siti dichiarati patrimonio dell’umanità dall’Unesco, ben 55: molti dei quali raggiungibili in treno.

Turismo lento in sicurezza. Il cosiddetto turismo lento, che va a braccetto con il turismo sostenibile e si contrappone al turismo ‘mordi e fuggi’ e di consumo, sarà un trend in crescita nel 2021. Una modalità di viaggio, in Italia e Europa, perfettamente in linea con questo trend è quella dei treni notturni: mezzi comodi e al passo dei tempi che già prima della pandemia hanno riscontrato un incremento di preferenza da parte dei viaggiatori e che per natura permettono di evitare assembramenti anche durante gli spostamenti grazie alla prenotazione di cuccette.

Viaggiatori in controllo del proprio itinerario. Viaggiare in gruppo con gli amici ha sempre il suo fascino, ma sarà auspicabile per il 2021 organizzare sempre più di frequente viaggi ‘Fit’, ovvero dedicati ai Free Independent Travelers: singoli viaggiatori o al massimo coppie/famiglie che organizzano e svolgono il proprio viaggio in completa autonomia, senza avvalersi di itinerari o pacchetti prestabiliti, e prediligono esperienze uniche, autentiche e fuori dal comune.

Per programmare un 2021 di viaggi, l’app di Trainline offre ai propri utenti la possibilità di consultare in tempo reale le informazioni relative ai treni Trenitalia, Italo e di tanti altri operatori ferroviari e di pullman, permettendo un maggior controllo del proprio viaggio. Inoltre, l’utilizzo di biglietti digitali sull’app di Trainline consente ai viaggiatori si sentirsi più sicuri, poiché non avranno necessità di passare in biglietteria, riducendo di conseguenza i contatti tra le persone.

Tag:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684