Viaggio nel settore bancario, Natali (Crèdit Agricole): "Guardiamo al futuro ma restiamo banca di prossimità" - QdS

Viaggio nel settore bancario, Natali (Crèdit Agricole): “Guardiamo al futuro ma restiamo banca di prossimità”

web-j

Viaggio nel settore bancario, Natali (Crèdit Agricole): “Guardiamo al futuro ma restiamo banca di prossimità”

web-j |
sabato 14 Maggio 2022 - 12:36

ha posto le banche di fronte a nuove sfide. Luca Natali, responsabile direzione regionale retail Sicilia Credit Agricole Italia racconta strategie e progetti.

Prosegue il viaggio del QdS nel settore bancario: la pandemia ha imposto il superamento dei modelli tradizionali e ha posto le banche di fronte a nuove sfide. Luca Natali, responsabile direzione regionale retail Sicilia Credit Agricole Italia racconta strategie e progetti.

Il progetto che state portando avanti in Sicilia è ambizioso. Innovazione sì ma sempre attenzione al rapporto personale col cliente: come declinare questo binomio?

“Crédit Agricole Italia è una realtà ‘100% umana e 100% digitale: il Gruppo sta investendo da anni per costruire la banca del futuro mantenendo però il ruolo di banca di prossimità che continua a mettere il cliente e la relazione al centro. È importante saper essere una banca di- gitale quando ci è richiesto, e al contempo essere una banca di relazioni, nostro vero punto di forza. Possiamo infatti contare su gestori multicanale che affiancano la capacità di relazione a quella di saper soddisfare e servire il cliente anche attraverso servizi da remoto”.

In che modo intendete avviare o avete già avviato il dialogo con l’altra “gamba” dello sviluppo del territorio, rappresentato dalle istituzioni?

“Dialoghiamo quotidianamente con le istituzioni del territorio con le quali intratteniamo relazioni improntate all’ascolto, nell’ottica di favorire sinergia e collaborazione per poterle affiancare nelle esigenze quotidiane. Supportiamo in questo modo i reali bisogni con la messa a disposizione di una gamma di prodotti e di strumenti digitali evoluti. Sul territorio siciliano attualmente gestiamo 495 servizi di tesoreria e cassa suddivisi tra comuni, scuole, università e altri enti tra cui l’Università di Catania e la Città Metropolitana di Palermo”.

Pnrr, in conferenza stampa a Catania, il dg Ghisellini ha spiega- to che il gruppo ha istituito una struttura ad hoc per coglierne tutte le opportunità. A che punto siamo?

“A novembre 2021 abbiamo stanziato un plafond di 10 miliardi a supporto delle imprese, costituito un Team interno dedicato per l’implementazione delle iniziative relative al PNRR e ESG e siglato una partnership con Warrant Hub – Tinexta Group, società leader nella consulenza alle imprese per operazioni di finanza agevolata. Crédit Agricole Italia e Warrant Hub supportano i clienti in ogni fase dell’accesso alle misure di sostegno, dalla consulenza sulla selezione delle iniziative alla gestione di tutte le attività per l’adesione ai bandi, adottando un modello differenziato in base alle esigenze del singolo cliente. La costituzione del Team interno e il modello di collaborazione con Warrant consentono di accompagnare non solo le grandi, ma anche le piccole imprese nell’identificazione delle misure di incentiva- zione e sostegno alla crescita. I nostri clienti beneficiano inoltre di un aggiornamento continuo sulle principali misure rilasciate, grazie a comunicazioni dedicate e al supporto del dizionali o accedendo al sito internet e alle piattaforme digitali della banca, le aziende interessate possono chiedere un appuntamento con i nostri specialisti insieme ai consulenti di Warrant”.

Impegno sociale: avete in cantiere iniziative “pensate” su misura per il territorio siciliano?

“Le iniziative a supporto del territorio siciliano si sviluppano su più livelli e coinvolgono tipologie di stakeholder con cui interagiamo quotidianamente. Per contrastare i recenti aumenti di prezzi su prodotti energetici e materie prime, Crédit Agricole Italia ha messo a disposizione delle imprese soluzioni finanziarie ad hoc, destinate a supportare il fabbisogno di liquidità, così da garantire la continuità produttiva. Soluzioni rapide ed efficaci che consentono di essere al fianco dei nostri clienti in un momento critico. A dicembre 2021 abbiamo annunciato una partnership con l’Università di Catania che prevede eventi e attività di employerbranding, attraction e recruiting anche nelle Università di Catania, Enna ‘Kore’, Palermo e Messina. Siamo molto vicini e attenti al mondo dei giovani, siamo convinti che vadano supportati e aiutati a crescere nei territori di origine. Il nostro piano di assunzione prevede l’ingresso di 500 giovani nel prossimo biennio di cui parte saranno reclutati nel territorio siciliano. Cerchiamo nuovi talenti che abbiano le capacità e l’attitudine giusta per accompagnare il nostro Gruppo nel percorso di crescita ed innovazione continua, giovani donne e giovani uomini capaci di cambiare i paradigmi e i vecchi schemi diventando i nostri manager di domani. Infine, abbiamo costituito un Team di lavoro interno che si occuperà di valutare lo sviluppo del progetto per la creazione di un nuovo ‘Le Village by CA’ a Catania: un ecosistema aperto e inclusivo a sostegno del business e dell’innovazione del territorio, con cui il Gruppo supporta giovani aziende grazie a programmi di accelerazione, che incentivano collaborazione e open innovation. Attualmente, in Italia, sono presenti 3 Village a Milano, Parma e Padova. L’intento è quello di valo- rizzare al meglio le specificità e le risorse locali in un network internazionale in partnership con tutti gli attori dell’ecosistema interessati”.

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684