XXIII giornata della cultura ebraica - QdS

XXIII giornata della cultura ebraica

Giuseppe Sciacca

XXIII giornata della cultura ebraica

giovedì 18 Agosto 2022 - 12:20

Il diciotto settembre sarà celebrata, in centodue località italiane, la Giornata Europea della Cultura Ebraica

Il diciotto settembre sarà celebrata, in centodue località italiane, la Giornata Europea della Cultura Ebraica, manifestazione che in Europa viene festeggiata in ben trentacinque Paesi.

L’iniziativa, in campo nazionale promossa dall’Unione delle Comunità Ebraiche Italiana, ha lo scopo di favorire la conoscenza del mondo ebraico, in tutte le sue espressioni, evidenziandone i costumi, la identità e la cultura.

Nell’occasione dell’evento resteranno aperte ai visitatori sinagoghe, musei, biblioteche ed altri luoghi di accoglienza. Si terranno spettacoli ed incontri con artisti ed uomini di cultura, non mancheranno musica e degustazioni di cibi e piatti della tradizione giudaica. Come per le precedenti edizioni si attende un cospicuo afflusso di pubblico, che ha sempre manifestato grande interesse per i temi trattati.

La manifestazione, per molti, è occasione per la scoperta di un mondo del tutto nuovo e molto interessante. Quest’anno sarà città capofila Ferrara, località dove ha sede il Meis (Museo Nazionale dell’Ebraismo Italiano e della Shoah) e dove dal precedente giorno quindici si terrà la Festa del Libro Ebraico, che nel proprio calendario prevede numerosi incontri con ospiti nazionali ed internazionali tra cui il Premio Pulitzer Joshua Cohen , la fumettista Rutu Modan e la scrittrice Kerlm David e tanti altri.

Il tema di quest’anno della Giornata Europea della Cultura Ebraica è “ Il Rinnovamento”, argomento assolutamente appropriato, se solo si considerano i due anni e mezzo di pandemia da Covid, ed il relativo isolamento che ci siamo lasciati alle spalle, la guerra in atto in Europa , le crisi climatica ed energetica in corso.

Tutte sfide da raccogliere con determinazione per poter guardare al futuro con ottimismo e concretezza e quindi con la consapevolezza che occorre sfruttare al meglio le tecnologie avanzate di cui disponiamo, ma che allo stesso tempo è necessario imporsi un cambiamento dello stile di vita di ciascuno, giacchè senza una vera e propria rivoluzione interiore nessuna green economy potrà mai attecchire e non sarà possibile effettuare nessuna transizione economica.

Il rinnovamento non è più differibile giacchè la siccità rischia di distruggere l’agricoltura e colpire pesantemente la zootecnia, con conseguenze che già oggi si manifestano in tutta la loro drammaticità.

L’uomo è stato un pessimo custode del creato e deve subito correre ai ripari, come ormai da tempo le giovani generazioni richiedono a gran voce. Argomenti questi che suscitano dibattiti anche di carattere morale e filosofico, che la manifestazione si è già predisposta ad accogliere nel modo più ampio possibile.

Tra gli slogan che pubblicizzano l’evento due più degli altri sembrano raccogliere in pieno le motivazioni del tema della manifestazione. Il primo è un pensiero di Marcel Proust: “Le cose esistono grazie ad una creazione che di continuo si rinnova” ed il secondo che sembra completarlo è di Pablo Neruda “Nascere non basta è per rinascere che siamo nati ogni giorno”.

I temi di questa ventitreesima Giornata Europea della Cultura Ebraica sembrano colpire nel segno di problematiche scottanti e di grande attualità a cui i partecipanti all’evento, certamente, sapranno dare la vivacità necessaria per decretare il successo dell’evento.

Tag:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684