Borse di studio, alzate soglie Isee e Ispee - QdS

Borse di studio, alzate soglie Isee e Ispee

Valeria Arena

Borse di studio, alzate soglie Isee e Ispee

mercoledì 23 Marzo 2016 - 06:00

Decreto ministeriale: fissati a 23 mila e 50 mila i nuovi limiti. Registrato un calo del 20% durante l’anno 2015-2016

ROMA – Dopo mesi di proteste e pressing da parte degli studenti universitari in merito alle nuove modalità di calcolo degli indicatori del reddito e del patrimonio, il ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca ha deciso di modificare le soglie Isee e Ispee per all’accesso alle borse di studio, innalzate rispettivamente a 23 mila e 50 mila, contro i 21 mila e 35 mila dell’anno precedente. Il decreto ministeriale è stato, infatti, firmato dal ministro Giannini la scorsa settimana. “Sono d’accordo – ha spiegato – con quella parte degli studenti che costruttivamente dice che c’è stata una penalizzazione forte nell’applicazione di certi parametri Ispe: li abbiamo rivisitati venendo incontro alle loro richieste e facendo con il ministero del Lavoro la valutazione di quanto si recupera e di quanto si rimanga in un quadro di equità e di diagnosi di evasione fiscale”.
L’applicazione della nuove modalità di calcolo e delle nuove soglie Isee e Ispee ha avuto, naturalmente, ripercussioni sul pagamento delle tasse universitarie (i beneficiari, infatti, sono esentati dal versamento e lo scorso anno le rate hanno subito un aumento) ed escluso il 21% degli studenti italiani dall’accesso ai finanziamenti, toccando anche punte del 40% in Sicilia. La modifica, secondo quando dichiarato dal ministro, dovrebbe aiutare a recuperare il 20% del calo delle borse: “Il Consiglio nazionale studenti universitari aveva dato alcune proposte, grossomodo paragonabili: aveva chiesto un po’ più alta la soglia dell’Ispe è un po’ più bassa quella dell’Isee. Abbiamo tenuto la soglia Ispe a 50 mila e non a 55 mila perché altrimenti si creava una difficoltà tecnica con il Ministero del Lavoro e comunque se non si arriverà a 21% si arriverà a un recupero di borse di studio del 20%”.
Soddisfatte anche le associazioni studesche, che da mesi spingono per l’abolizione dell’indicatore Ispee. “Questo decreto è importantissimo – ha dichiarato Andrea Fiorini, presidente del Consiglio nazionale degli studenti universitari – adesso la priorità è che le Regioni attestino la propria soglia Isee e Ispe il più vicino possibile alla soglia massima così come adeguata dal decreto appena firmato”.
Tra i progetti futuri, la costruizione di unico portale di accesso per il diritto allo studio, grazie al quale si potrà avere un riscontro immediato dei dati e del numero dei beneficiari. La commissione Cultura della Camera, infatti, ha approvato la risoluzione che impegna il Governo a intervenire sulle normativa relativa a Isee e Ispee per allargare la platea degli studenti meritevoli di borsa.

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684