La scuola a favore della promozione del territorio e del turismo - QdS

La scuola a favore della promozione del territorio e del turismo

Redazione in collaborazione con Istituto De Felice-Olivetti

La scuola a favore della promozione del territorio e del turismo

La scuola a favore della promozione del territorio e del turismo

Un percorso per formare le guide turistiche del domani

La Sicilia gode di un territorio ricco di vestigia del passato, ma non sempre pienamente utilizzato per creare volani virtuosi di turismo e promozione della cultura.
Privilegiare le bellezze naturali, le zone marine e le spiagge assolate ha, senza dubbio, generato profitto e favorito la nascita di importanti aziende, che hanno dato e danno lavoro a un rilevante numero di persone.
Tuttavia, in una visione di gestione integrata del turismo e di riqualificazione delle aree meno interessate da fenomeni turistici, si devono valorizzare anche i siti che, se pur minori, testimoniano cultura e ricchezza artistica legate a tempi e luoghi da apprezzare sia per l’interesse storico che suscitano che per la curiosità di conoscere ed apprendere i particolari della vita in altre epoche.
Si generano così esperienze stimolanti, sia nella programmazione che nella gestione dell’offerta turistica, individuando percorsi nuovi ed alternativi, ma non per questo meno interessanti o pregiati.
Di conseguenza l’impegno dell’istruzione in campo turistico deve essere rivolto a dare ai giovani gli strumenti di lettura del territorio, in termini di storia, lingua, architettura, usi e costumi delle genti.
Per fare questo il giovane,che vuole diventare una guida esperta, deve imparare a percorrere il territorio, studiare come si definiscono i siti di interesse storico o archeo-storico, apprendere come leggere la storia politica intessuta con la vita quotidiana delle persone che hanno realizzato e lasciato in eredità manufatti artistici e di uso comune.
Mettere in atto dei percorsi formativi con esperienza dal vivo, in modalità di alternanza scuola-lavoro, visitando siti e rivivendo gli accadimenti succedutisi nelle vaie epoche, affiancando cultori e studiosi per cogliere le sfumature che nessun libro di testo potrà mai offrire, è il modo di fare innamorare i giovani di quella magnifica professione che è il promotore del turismo culturale.
In quest’ottica, l’Istituto De Felice- Olivetti di Catania, in partnership con la Soprintendenza per i Beni Culturali e Ambientali del capoluogo etneo, ha avviato un corso triennale di alternanza scuola-lavoro per la formazione di nuovi esperti nel campo del turismo.
Gli alunni partecipanti potranno cimentarsi in diverse attività legate alla promozione turistica e in esperienze lavorative sul campo che permetteranno loro di conoscere meglio le bellezze culturali e i siti a forte vocazione turistica presenti sul territorio.

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684