Pc e tablet gratis dall'Agenzia delle Entrate: come richiederli

Pc e tablet gratis dall’Agenzia delle Entrate: ecco come richiederli

web-mp

Pc e tablet gratis dall’Agenzia delle Entrate: ecco come richiederli

Redazione  |
sabato 07 Gennaio 2023 - 10:13

Una serie di apparecchiature informatiche non più utilizzabili per le attività dell’Agenzia, verranno dismesse in modo gratuito. Ecco chi può partecipare alla procedura. C'è tempo fino al 3 febbraio

L’Agenzia delle Entrate vuole cedere una serie di apparecchiature informatiche di diverse tipologie, dai pc ai computer portatili fino ai server, che non sono più utilizzabili per le attività dell’Agenzia. Dal momento che potrebbero risultare ancora idonee per altri enti, l’Agenzia delle Entrate effettuerà la cessione delle stesse a titolo gratuito a tutti quelli che ne faranno richiesta.

In questo articolo, spiegheremo come è possibile ottenere gratis queste apparecchiature, attraverso una previa richiesta come indicato sul sito dell’Agenzia delle Entrate. Leggi il seguito dell’articolo, qui in basso.

Chi può richiedere

Tutti gli istituti scolastici statali e paritari, le pubbliche amministrazioni, gli enti e organismi non-profit (anche privati) possono partecipare alla procedura. La richiesta di partecipazione potrà essere inviata esclusivamente tramite un messaggio di Posta Elettronica Certificata (PEC) alla casella cessionigratuite@pec.agenziaentrate.it entro le ore 12 del 3 febbraio 2023.

Nel caso in cui da uno stesso indirizzo di PEC vengano inviate richieste per più enti, ciascuna di esse dovrà essere inviata separatamente. Nel caso in cui siano inviate più richieste da parte dello stesso ente, sarà considerata valida solo l’ultima inviata in ordine cronologico.

Quali sono gli strumenti e le apparecchiature disponibili

L’Agenzia delle Entrate ha specificato la precedenza con cui saranno dati gli strumenti dismessi: gli istituti scolastici avranno la priorità nell’assegnazione dei dispositivi. Altra precedenza sarà data alle PA che presenteranno domanda. Anche associazioni senza scopo di lucro, associazioni di volontariato e con finalità umanitarie, enti di pubblica utilità godranno della precedenza.

La richiesta dovrà essere predisposta utilizzando l’applicazione on-line Phoenice accessibile a questo indirizzo. Il codice identificativo della presente gara è AE2023. In sede di richiesta, l’ente richiedente dovrà specificare anche la o le province presso cui sarà disposto a recarsi per il ritiro delle apparecchiature.

Al termine dell’inserimento dei dati l’applicazione genererà il file phoenice.xml che, una volta scaricato, dovrà essere inviato a mezzo posta elettronica certificata.

Al momento della formulazione della domanda, sarà necessario indicare 3 numeri diversi compresi tra 1 e 90. Un quarto numero sarà generato automaticamente dall’applicativo a partire dal Codice Fiscale del richiedente. Questi numeri serviranno per ordinare la graduatoria delle richieste aventi la medesima priorità.

La graduatoria dei beneficiari, quando e dove sarà pubblicata

La graduatoria sarà pubblicata sul sito Internet dell’Agenzia delle Entrate e al link . Le apparecchiature sono fornite nello stato di fatto e di diritto come l’Agenzia le possiede; non si garantisce l’assenza di difetti di funzionamento.

Gli enti beneficiari della cessione non potranno perciò rivalersi nei confronti dell’Agenzia delle Entrate in caso di difettosità delle apparecchiature. L’Agenzia delle Entrate non fornirà alcun supporto o assistenza sulle apparecchiature cedute.

Cosa fare se si risulta vincitori nella graduatoria, gli step successivi per ricevere gli strumenti

L’Agenzia invierà tramite PEC le istruzioni per confermare l’accettazione ed effettuare il ritiro delle apparecchiature. Il rifiuto comporterà l’esclusione definitiva dalla graduatoria. Si fa presente che, anche in caso si sia espressa disponibilità al ritiro per più di una provincia, il rifiuto per una sede comporterà l’esclusione dalla graduatoria generale.

L’accettazione (anche parziale) dovrà comunque essere effettuata entro 10 giorni solari dalla ricezione della PEC pena l’esclusione dalla graduatoria.

A seguito dell’accettazione, l’ente beneficiario avrà altri 15 giorni solari di tempo per contattare l’ufficio per fissare un appuntamento, pena l’esclusione dalla graduatoria e il decadimento del diritto sui beni attribuiti, che saranno riassegnati mediante scorrimento della graduatoria.

Il ritiro dovrà essere effettuato dai beneficiari presso le sedi ove sono fisicamente ubicate le apparecchiature. Le operazioni di ritiro e di imballaggio delle apparecchiature saranno a cura dell’ente beneficiario che, quindi, dovrà presentarsi al momento del ritiro munito di tutto il materiale necessario (es. cartoni, nastro adesivo, ecc.).

L’Agenzia delle Entrate non effettuerà spedizioni, sebbene sia possibile per l’ente beneficiario ricorrere alla spedizione tramite un corriere di propria scelta, opportunamente delegato e a proprie spese.

I personal computer potranno essere forniti privi di sistema operativo installato. Non è infatti possibile assicurare che siano ancora disponibili le licenze fornite dal costruttore, sebbene esse siano generalmente presenti. La disponibilità di monitor, tastiera e mouse sarà probabilmente inferiore a quella di personal computer; per questo motivo alcuni computer potranno essere forniti senza la dotazione delle suddette periferiche.

Tag:

Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001