Le spiagge di San Leone ripulite grazie alla collaborazione di tutti - QdS

Le spiagge di San Leone ripulite grazie alla collaborazione di tutti

redazione

Le spiagge di San Leone ripulite grazie alla collaborazione di tutti

mercoledì 29 Dicembre 2021 - 00:15

AGRIGENTO – Un regalo per tutti coloro i quali amano l’ambiente e vogliono godere del litorale anche durante i mesi estivi. Un positivo esempio di collaborazione tra associazioni del territorio, istituzioni e privati cittadini.

Nelle scorse settimane, come raccontato anche in un nostro recente articolo, l’associazione Mareamico aveva chiesto al sindaco di Agrigento, Franco Micciché, di effettuare una pulizia straordinaria delle spiagge di San Leone, piene di rifiuti arrivati con le mareggiate, dopo le piene dei fiumi Akragas e Naro. Tutto ciò per permettere di far fruire gli arenili durante le Feste, ai turisti e a tutti coloro i quali tornano in città per le festività.

“Le spiagge di San Leone – avevano evidenziato i vertici dell’associazione ambientalista – sono ricolme di rifiuti, vomitati in mare dalle piene del fiume Naro e del fiume Akragas. Non possiamo presentare in questo modo i nostri arenili ai turisti e a tutti i visitatori di Agrigento, che nelle festività natalizie le frequenteranno.

Per questi motivi abbiamo chiesto al sindaco di Agrigento di realizzare un’operazione di pulizia straordinaria, prima di queste festività. Sarebbe la prima volta per la città di Agrigento, che le spiagge vengano pulite prima del canonico periodo estivo”.

Proprio a ridosso del Natale, “il miracolo”, come l’hanno definito i rappresentanti di Mareamico, si è avverato. “Per la prima volta nella storia agrigentina – hanno evidenziato dal sodalizio – le spiagge sono state pulite d’inverno. Sono state portate via diverse tonnellate di rifiuti e quindi sugli arenili sono stati installati diversi alberi di Natale”.

“Mareamico – hanno concluso dall’associazione – ringrazia l’Amministrazione comunale, il Distretto turistico, la Tourist service, l’impresa 3G Energy, che ha messo a disposizione i mezzi meccanici e le ditte incaricate della pulizia ad Agrigento”.

Un esempio positivo, come detto, di come l’unione possa fare la forza, anche nella difesa dell’ambiente.

Tag:

Articoli correlati

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684