Agrumeti e uliveti affetti da fitopatie: Ue stanzia fondi per la conversione - QdS

Agrumeti e uliveti affetti da fitopatie: Ue stanzia fondi per la conversione

Stefania Zaccaria

Agrumeti e uliveti affetti da fitopatie: Ue stanzia fondi per la conversione

sabato 07 Settembre 2019 - 01:00
Agrumeti e uliveti affetti da fitopatie: Ue stanzia fondi per la conversione

A renderlo noto in provincia, è stato Orazio Ragusa, presidente della commissione Attività produttive all’Ars. I finanziamenti, previsti per il 2020, serviranno anche a rinforzare le piantagioni con varietà più resistenti

RAGUSA – Contrastare le fitopatie con degli aiuti concreti per tutti gli agricoltori che hanno riscontrato dei problemi in merito.

È questa la decisione assunta dalla commissione Agricoltura del Parlamento Ue e resa nota, in provincia, dal presidente della commissione Attività produttive all’Ars, Orazio Ragusa. Grazie a un emendamento dell’esponente del gruppo Ppe Giuseppe Milazzo, infatti, per il 2020 saranno predisposti dei finanziamenti per la riconversione di agrumeti e uliveti danneggiati da fitopatie.

“Si tratta – ha sottolineato Orazio Ragusa, presidente della commissione Attività produttive all’Ars – di una misura vitale per gli agricoltori che sarà inserita già nella programmazione 2020. È prevista l’adozione di un piano di finanziamento per supportare i costi di riconversione degli agrumeti e uliveti siciliani colpiti da agenti fitofagi o patologici. Non bisogna dimenticare che ci sono virus come la Tristeza per le arance, il Mal secco per i limoni, la Tuta absoluta per i pomodori che colpiscono la nostra agricoltura, anche quelli della provincia di Ragusa, mettendo in ginocchio il comparto e arrecando gravi disagi e perdite economiche”. “

Ringraziamo l’onorevole Giuseppe Milazzo che – ha aggiunto Ragusa – si è fatto portatore delle istanze provenienti dagli operatori del settore e speriamo che questa misura, pronta a inserirsi nella nuova programmazione del bilancio dell’Unione Europea, possa, a tutti gli effetti, garantire delle risposte per fronteggiare il dilagare di queste fitopatie altamente distruttive. Ma non solo”.

Oltre a risarcire gli agricoltori già danneggiati, infatti, con questo provvedimento si pensa comunque ad aiutare i coltivatori a rinforzare le attuali piantagioni con varietà più resistenti. “Si tratta – ha aggiunto Orazio Ragusa – di un altro punto nodale che dovrebbe permettere nella maniera migliore il rilancio del settore. Dal nostro osservatorio, naturalmente, saremo vigili affinché questo percorso possa concludersi nella maniera auspicata da tutti, vale a dire l’arrivo delle risorse economiche Ue a chi ne ha effettivamente bisogno. Tra l’altro, in primo piano merita di essere posta anche la collaborazione istituzionale al servizio dei territori, in questo caso a supporto del comparto agricolo”.

“Mi farò carico, infatti, di incontrare l’onorevole Milazzo – ha concluso – per verificare se tale percorso potrà essere allargato al carrubo al fine di debellare le ultime fitopatie esistenti e risarcire i proprietari che hanno dovuto fare i conti con danni non da poco”.

Tag:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684