App Immuni, Provenzano, “Evitare divario tra le Regioni” - QdS

App Immuni, Provenzano, “Evitare divario tra le Regioni”

Raffaella Pessina

App Immuni, Provenzano, “Evitare divario tra le Regioni”

giovedì 08 Ottobre 2020 - 00:00
App Immuni, Provenzano, “Evitare divario tra le Regioni”

Sicilia all’ultimo posto per percentuale di utenti che la utilizzano. Il ministro per il Sud, “Scaricarla rappresenta un gesto di responsabilità nei confronti prima di tutto di noi stessi”. Crescono intanto i contagi nell'Isola: 213 nuovi casi

PALERMO – “Di fronte alla prospettiva di un periodo di convivenza con il virus è fondamentale prepararsi nel modo migliore anche dal punto di vista dell’organizzazione dei servizi sanitari e delle strutture dislocate sul territorio”.
Lo ha detto Antonello Cracolici, parlamentare regionale del PD e componente della commissione Sanità all’Ars.

“Per potere assicurare cure per patologie diverse dal Covid – ha proseguito Cracolici – occorre prevedere che le strutture ospedaliere dove è possibile realizzare percorsi di accesso separati, a garanzia dei pazienti e del personale sanitario, possano organizzarsi per assicurare assistenza a tutti cittadini, sia per motivi legati al Covid che per le terapie ordinarie”.

“Intervenendo in commissione Sanità – aggiunge – ho chiesto al governo regionale di lavorare in questa direzione, anche per evitare un carico di pazienti ospedalizzati sulle sole grandi città, e solo su alcune province siciliane”.

La situazione relativa ai contagi, intanto, è in peggioramento in tutto il Paese. In Sicilia crescono ancora i positivi. Sono 213 (15 in più rispetto a martedì) i nuovi casi di Coronavirus registrati nell’Isola nelle ultime 24 ore, a fronte di 6.579 tamponi eseguiti. Impennata anche dei decessi: sono 4, numero che porta il dato totale dei morti dall’inizio della pandemia a 326.
Intanto il numero degli attualmente positivi raggiunge quota 3.549, dato in crescita (+101). Aumentano le persone ricoverate con sintomi 375 (+7), e chi e’ ricoverato in terapia intensiva 30 (+2). Sono invece 3.144 (+92) i soggetti in isolamento domiciliare. I guariti/dimessi dall’inizio dell’emergenza sono 4.345. I numeri ci dicono che giocare un ruolo fondamentale nella definizione degli scenari futuri non saranno solo le scelte di governo e Regioni.

Ecco perché il ministro per il Sud, Giuseppe Provenzano, ha rivolto agli italiani un appello al senso di responsabilità e, riferendosi ad una immagine postata in cui vengono riportate le percentuali degli utenti per regioni che hanno scaricato l’App Immuni, da cui risulta che la Campania, la Calabria e soprattutto la Sicilia risultano agli ultimi posti, ha detto: “Questa cartina segna un divario che, davvero, non possiamo permetterci. Per fortuna possiamo colmarlo molto facilmente, basta scaricare @immuni_app. Un piccolo gesto di responsabilità nei confronti di noi stessi, degli altri e del nostro paese. Impegniamoci tutti, nessuno escluso”.

Nella cartina, con i dati aggiornati al 30 settembre, risulta all’ultimo posto la Sicilia con il 7,8%, la Calabria all’8,2% e la Campania all’8,8%, il Molise a 10,4%, la Puglia a 10,5%, la Basilicata a 10,9%,Valle D’Aosta all’11%, il Friuli Venezia Giulia all’11,5%, il Piemonte a 11,7%, Pa Bolzano al 12,2%,, il Veneto al 12,4%, Provincia Autonomia di Trento e Lombardia al 13,6%, la Liguria al 14%, le Marche al 14,7%, Lazio ed Umbria al 14,9%. la Sardegna al 15,1%, l’Emilia Romagna al 15,5%, la Toscana al 15,7% e al primo posto c’è l’Abruzzo con 15,9%.

Tag:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684