Armi, un’industria che non conosce crisi. Ecco per chi la guerra è un grande affare - QdS

Armi, un’industria che non conosce crisi. Ecco per chi la guerra è un grande affare

redazione

Armi, un’industria che non conosce crisi. Ecco per chi la guerra è un grande affare

Gabriele D'Amico  |
sabato 02 Aprile 2022 - 06:30

L’aumento delle spese militari, dall’1,2 al 2% del Pil entro il 2028, andrà a incrementare i guadagni di un settore sempre più opulento: soltanto nel 2020 i Paesi Ue hanno investito ben 378 miliardi

Il Senato ha approvato, giovedì scorso, il Dl Ucraina con una larga maggioranza: 214 voti favorevoli, 35 contrari e nessun astenuto. Insomma, il dado è tratto e l’aumento delle spese militari dall’1,3% del Pil attuale (circa 26 miliardi all’anno) al 2% (circa 39 miliardi annui, da raggiungere progressivamente entro il 2028 anziché il 2024) è stato avallato. Un aumento di 13 miliardi euro “sottratto” alla ricerca, all’innovazione, all’istruzione, alla sanità, alla spesa sociale e alla transizione ecologica. Si tratterebbe di un impegno di cui i Paesi Nato hanno parlato per la prima volta nel 2006 al vertice di Riga, in Lettonia, e che hanno formalizzato nel 2014 al summit di Newport, in Galles. Tuttavia, l’impegno sottoscritto in questo summit non è mai stato vincolante per nessuno Stato. E infatti ad oggi si sono impegnati o si stanno impe… CONTINUA LA LETTURA. QUESTO CONTENUTO È RISERVATO AGLI ABBONATI

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI
ABBONATI PER CONTINUARE LA LETTURA

Tag:

Articoli correlati

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684