I miglioramenti della bambina caduta dal balcone a Palermo - QdS

Bambina precipitata dal balcone in corso dei Mille, continuano i miglioramenti

webms

Bambina precipitata dal balcone in corso dei Mille, continuano i miglioramenti

Redazione  |
lunedì 14 Agosto 2023

Ecco come sta la piccola caduta dal balcone a Palermo, ancora ricoverata in ospedale.

Continuano i miglioramenti per la bambina caduta dal balcone in corso dei Mille a Palermo: una lieta notizia che arriva dopo giorni di preoccupazione e disperazione per le gravi condizioni della piccola.

Ecco come sta adesso la bimba.

I miglioramenti della bambina caduta dal balcone a Palermo

Secondo quanto riportato dai colleghi di BlogSicilia, la bambina avrebbe iniziato a riconoscere la mamma e ad alimentarsi autonomamente. Si tratta di miglioramenti significativi e si parla di possibilità di recupero al 10%.

Fortunatamente il quadro clinico migliora. Al momento non è certo se la piccola abbia riportato danni cerebrali, ma sicuramente man mano che migliora la situazione le prospettive più negative si allontanano dalle menti dai medici e della famiglia.

Si precisa, però, che la bambina precipitata dal balcone in corso dei Mille pochi giorni fa, ricoverata all’ospedale dei Bambini di Palermo, rimane per il momento in prognosi riservata. Negli scorsi giorni i primi miglioramenti e le prime risposte agli stimoli esterni, che permettono un cauto ottimismo sulle sue possibilità di recupero. La piccola ha subìto anche un intervento, fortunatamente andato bene.

La ricostruzione

Si continua a indagare sul caso. Come è caduta la bambina dal balcone? Questa la domanda al vaglio degli inquirenti. Secondo una prima ricostruzione, la bimba di 4 anni si trovava in casa con la nonna e – per cause ancora da stabilire – sarebbe precipitata dal balcone di casa. Pare che nel giorno del drammatico incidente, un giovane sia stato aggredito con l’accusa di aver investito la piccola e che le operazioni dei soccorritori siano state particolarmente difficili anche per questa ragione.

Sull’episodio indaga la Polizia di Stato di Palermo.

Immagine di repertorio

Tag:

Articoli correlati

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta

Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001
Change privacy settings
Quotidiano di Sicilia usufruisce dei contributi di cui al D.lgs n. 70/2017