Bambini morti di Covid, quando preoccuparsi e andare in ospedale, i sintomi principali - QdS

Bambini morti di Covid, quando preoccuparsi e andare in ospedale, i sintomi principali

web-la

Bambini morti di Covid, quando preoccuparsi e andare in ospedale, i sintomi principali

web-la |
martedì 01 Febbraio 2022 - 14:55

Nel video il professore Giovanni Corsello spiega come curare i bambini a casa in caso di contagio e quali sono i sintomi e i casi in cui è meglio una visita in ospedale

Intervista di qds.it a Giovanni Corsello, docente di pediatria all’università di Palermo, che analizza gli ultimi drammatici casi di Covid, con la morte anche di un bambino di 10 anni, a Torino, e di una di 2 anni, in Calabria. “Omicron non è più patogena per i più piccoli, ma ci sono dei segnali che indicano quando le cure domiciliari non bastano e si deve intervenire tempestivamente. La vaccinazione per la fascia 5-12 anni e il rispetto delle regole sono e saranno fondamentali ancora per molto tempo, bisogna preservare i bambini”.

Nel video sotto il professore spiega come curare i bambini a casa in caso di contagio e quali sono i sintomi e i casi in cui è meglio una visita in ospedale.

I numeri

Sono 40 ad oggi i minorenni morti per le complicazioni derivate da Covid-19, mentre attualmente gli under 18 ricoverati nelle terapie intensive e in area medica ammontano a 12 mila. I dati dell’Istituto Superiore di Sanità parlando di più di due milioni di contagiati minorenni dall’inizio della pandemia. Di questi, 12 mila sono finiti in ospedale e 300 in rianimazione.

Pronto vaccino 0-5 anni

I vaccini contro il coronavirus per i bambini con meno di 5 anni potrebbero essere disponibili già entro la fine di febbraio. E’ quanto hanno riferito al Washington Post fonti al corrente del dossier.

Secondo le fonti, le aziende Pfizer e BioNTech dovrebbero presentare già oggi alla Food and Drug Administration (Fda) la richiesta di autorizzazione per uso di emergenza del vaccino per bambini di età compresa tra sei mesi e cinque anni

Tag:

Articoli correlati

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684