Beni culturali, intesa UniPa-Regione per formare restauratori - QdS

Beni culturali, intesa UniPa-Regione per formare restauratori

redazione

Beni culturali, intesa UniPa-Regione per formare restauratori

mercoledì 22 Luglio 2020 - 00:00
Beni culturali, intesa UniPa-Regione per formare restauratori

Convenzione per le attività del Corso di laurea magistrale in Conservazione e Restauro. L’obiettivo è continuare a garantire livelli di efficienza e di occupazione

PALERMO – Il rettore dell’Università degli studi palermitana, Fabrizio Micari, e l’assessore regionale dei Beni culturali e dell’Identità Siciliana, Alberto Samonà, hanno siglato ieri all’Orto botanico la convenzione per le attività del Corso di laurea magistrale a Ciclo unico in Conservazione e Restauro dei Beni culturali, abilitante alla professione di restauratore.

“L’impegno del nostro Ateneo nei confronti della conservazione e del restauro dei beni culturali del territorio siciliano – ha detto Micari – è iniziato già a partire dall’inizio degli anni 2000 con l’attivazione, in collaborazione con l’assessorato e il Centro regionale per la progettazione e il restauro Crpr, del primo corso di laurea triennale, a cui si è successivamente aggiunto il corso magistrale, già da alcuni anni riuniti in un unico ciclo di studi che abilita alla professione di restauratore. Questo corso è uno dei fiori all’occhiello della nostra offerta formativa, a maggiore ragione in una terra come la nostra, in cui le figure dei restauratori sono fondamentali per i necessari interventi che preservino gli inestimabili beni artistici e culturali”.

“Attraverso la convenzione sottoscritta con l’Università di Palermo – ha commentato l’assessore Samona – il Governo Musumeci manifesta la propria volontà di rafforzare sempre più la collaborazione tra istituzioni nell’interesse comune. Considero il Corso di laurea magistrale in Conservazione e Restauro dei beni culturali un’opportunità di alta formazione offerta ai giovani siciliani che li rende professionalmente competenti e pronti ad affrontare le sfide e le opportunità che il mondo dell’arte offre loro alla fine del percorso accademico”.

“La qualità della preparazione dei nostri laureati – ha concluso Franco Palla, coordinatore del Corso di laurea magistrale a ciclo unico in Conservazione e Restauro dei beni culturali – è certificata dai dati relativi all’occupazione: a fine 2018 tredici dottori magistrali sono stati assunti a tempo indeterminato, come restauratori qualificati, presso istituti italiani del ministero dei Beni culturali. I dati di Almalaurea riportano che, a tre anni dal conseguimento del titolo, lavora il 93% dei laureati in Conservazione e Restauro dei Beni culturali”.

Tag:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684