Bonifica discariche dismesse, nuovo bando della Regione - QdS

Bonifica discariche dismesse, nuovo bando della Regione

Rosario Battiato

Bonifica discariche dismesse, nuovo bando della Regione

giovedì 02 Aprile 2020 - 00:00
Bonifica discariche dismesse, nuovo bando della Regione

Il Dipartimento Acqua e rifiuti ha pubblicato un avviso di pre-informazione che vale 20 mln di euro. Lo scorso luglio già stanziati 14 mln, di cui 11,5 per l’ex discarica Acqua dei corsari di Palermo

PALERMO – Il dipartimento Acqua e Rifiuti della Regione Siciliana ha pubblicato un avviso di pre-informazione su un nuovo bando, per proseguire l’attuazione dell’Azione 6.2.1 del PO FESR Sicilia 2014/2020, che prevede la bonifica di aree inquinate secondo le priorità previste dal relativo Piano regionale. A disposizione ci sono venti milioni di euro esclusivamente per le discariche pubbliche dismesse, censite nel Piano regionale delle bonifiche o rientranti nelle perimetrazioni nazionali, quindi nei siti di interesse nazionale (sin).

Non si prevedono, all’interno di questo particolare avviso, finanziamenti per progetti sulle “aree produttive” (siti industriali, commerciali, minerari e cave, così come definiti nel Piano) e sulle discariche private, in particolare nel “rispetto del principio ‘chi inquina paga’ – come si legge nella preinformazione dell’Avviso pubblico – di cui alla Direttiva 2004/35/CE”. La scorsa estate sono già stati stanziati più di 14 milioni di euro per messa in sicurezza e ripristino di tre siti che avevano ospitato delle discariche pubbliche.

CHI PARTECIPA
L’avviso, presentato sul sito del dipartimento della Programmazione (euroinfosicilia.it), è rivolto alle amministrazioni pubbliche, i cui requisiti di ammissibilità saranno chiariti nel bando, e i “progetti dovranno essere accompagnati – si legge nella nota – dall’approvazione degli esiti dell’analisi di rischio, e la localizzazione dell’intervento dovrà essere in aree di proprietà pubblica (dichiarate di pubblica utilità o sottoposte a espropri finalizzati a provvedimenti di recupero di qualità ambientale)”. Per accedere al bando di prossima pubblicazione (in attesa dell’approvazione del bilancio di previsione 2020-2022), i potenziali beneficiari (enti locali ed enti pubblici indicati nel Programma operativo FESR) dovranno prima attuare tutto ciò che è previsto dalla normativa per accertare l’effettivo obbligo di bonifica.

OBIETTIVI
Le priorità di investimento rientrano nella tipologia degli interventi per “migliorare l’ambiente urbano, rivitalizzare le città, riqualificare e decontaminare le aree industriali dismesse (comprese quelle di riconversione), ridurre l’inquinamento atmosferico e promuovere misure di riduzione del rumore”. Si dovrà lavorare, in altri termini, per la restituzione all’uso produttivo di aree inquinate tramite una sovvenzione a fondo perduto.

LA GRADUATORIA SCORSA
A giugno del 2019 è stata già resa pubblica una prima lista di pubbliche amministrazioni che hanno avuto accesso un importo complessivo di 14,1 milioni di euro. In particolare, si tratta di tre amministrazioni: 1,5 milioni a Campofranco, in provincia di Caltanissetta, per la messa in sicurezza delle tre ex discariche nelle contrade “Rizza e Manna” e “Chiartasi”; poco più di 1 milione di euro a Troina, nell’ennese, per interventi nel nuovo e vecchio sito della discarica di contrada Nunziatella; 11,5 milioni di euro per Palermo destinati alla messa in sicurezza e ripristino ambientale della ex discarica di “Acqua dei corsari”.

Tag:

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta

Registrazione n. 552 del 18-9-1980 Tribunale di Catania
Iscrizione al R.O.C. n. 6590


Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001

Direttore responsabile: Carlo Alberto Tregua direttore@quotidianodisicilia.it

Raffaella Tregua (vicedirettore)
vicedirettore@quotidianodisicilia.it

Dario Raffaele (redattore)
draffaele@quotidianodisicilia.it

Carmelo Lazzaro Danzuso (redattore)
clazzaro@quotidianodisicilia.it

Patrizia Penna (redattore)
ppenna@quotidianodisicilia.it

Antonio Leo (redattore)
aleo@quotidianodisicilia.it

redazione@quotidianodisicilia.it

Telefono 095.372684