Canada, abusi su bimbi indigeni, la Chiesa Cattolica si scusa - QdS

Canada, abusi su bimbi indigeni, la Chiesa Cattolica si scusa

web-mp

Canada, abusi su bimbi indigeni, la Chiesa Cattolica si scusa

web-mp |
sabato 25 Settembre 2021 - 07:31

Le scuse arrivano dopo la scoperta di circa 1.200 tombe senza nome vicino a tre scuole residenziali frequentate dai bambini indigeni

La Chiesa cattolica del Canada si è scusata ”inequivocabilmente” con i popoli indigenti per gli abusi commessi ai danni dei loro bambini nelle scuole residenziali.

”Noi, Vescovi Cattolici del Canada, esprimiamo il nostro profondo rimorso e ci scusiamo in modo inequivocabile”, si legge in una nota, dove i religiosi si dicono ”pienamente impegnati” per la riconciliazione.

Le scuse arrivano dopo la scoperta di circa 1.200 tombe senza nome vicino a tre scuole residenziali frequentate dai bambini indigeni.

In totale, circa 150.000 bambini indiani, metis e inuit sono stati iscritti dalla fine del 1800 agli anni ’90 in 139 delle scuole residenziali in tutto il Canada, trascorrendo mesi o anni isolati dalle famiglie.

Il 30 settembre è prevista la prima Giornata nazionale per la verità e la riconciliazione.

Tag:

Articoli correlati

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenta

Ediservice s.r.l. 95126 Catania - Via Principe Nicola, 22

P.IVA: 01153210875 - Cciaa Catania n. 01153210875


SERVIZIO ABBONAMENTI:
servizioabbonamenti@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/372217

DIREZIONE VENDITE - Pubblicità locale, regionale e nazionale:
direzionevendite@quotidianodisicilia.it
Tel. 095/388268-095/383691 - Fax 095/7221147

AMMINISTRAZIONE, CLIENTI E FORNITORI
amministrazione@quotidianodisicilia.it
PEC: ediservicesrl@legalmail.it
Tel. 095/7222550- Fax 095/7374001